Home Blog Page 2

Come leggere una visura catastale senza essere un architetto imbruttito.

0

Se vuoi imparare a come leggere una visura catastale senza farti venire il mal di testa, non ti resta che seguire questa pratica guida.

Una visura catastale può dare tante informazioni sulla tua casa, la puoi usare per vendere casa o acquistare, per sapere quanto pagare di IMU o di tasse sull’immobile ad esempio.

Leggere una visura catastale se non sei un operatore del settore o un fiscalista in genere può non essere immediato. Iniza subito a leggere questa guida ed in pochi passi saprai tutto su come si legge una visura catastale.

Cos’è la visura catastale

La visura catastale viene erogata dall’agenzia delle entrate e consiste in un quadro di sintesi dell’immobile rilevante sopratutto ai fini fiscali.

In questo documento sono indicati importanti parametri come la rendita catastale,  il numero di particella, il subalterno  e tante altre informazioni utili per il calcolo di imposte e tasse oltre che per l’identificazione dell’immobile.

Conoscere  il valore della rendita catastale ti permette di conoscere a quanto ammonta l’imposta di registro per l’acquisto della casa o per il calcolo dell’IMU ad esempio.

La visura catastale di una casa è un documento utilissimo che ti permette di conoscere importanti informazioni tra cui:

  • dati identificativi e fiscali dell’immobile
  • dati anagrafici degli intestatari
  • dati anagrafici delle unità immobiliari
  • atti di aggiornamento catastali
  • categorie catastali
  • lettura rendita catastale
  • lettura dati catastali

E’ importante sapere che le informazioni che trovi nella visura catastale sono pubbliche e non devi richiedere deleghe a terzi per averle.

Questo documento molto utile per chi deve vendere casa e permette di avere una fotografia istantanea con la  lettura dei dati catastali dell’immobile.

Come si legge una visura catastale, i punti principali

leggere visura catastale, ecco un esempio di visura di un appartamento (fig.1). Trovi indicati dei numeri che vanno  da 1 a 13 ed una spiegazione di ognuno tramite la fig.2 .

Fig. 1 –  come leggere visura catastale – Visura

come leggere una visura catastale

Fig. 2 –  come leggere visura catastale – legenda

come leggere una visura catastale

Dati catastali come leggerli

I dati catastali li trovi in diversi punti della visura catastale, nella sezione DATI IDENTIFICATIVI, nell’INTESTAZIONE ed in CALCE sotto la tabella del documento. Foglio – particella e subalterno identificano l’immobile mentre la categoria determina la tipologia, (abitazione, cantina, laboratorio etc..).

Cosa fare se i dati della visura catastale sono sbagliati

Se durante lettura visura catastale ti sei accorto che alcuni dati catastali sono sbagliati, non ti allarmare, devi sapere che il catasto non è probatorio, non è valido quindi ai fini di una certificazione rispetto a terzi.

Devi sapere che spesso si trovano errori causati da imprecisioni del passato e tutto si può correggere molto facilmente di persona o con un tecnico incaricato.

In alcuni casi potrebbe essere invece campanello di allarme per qualcosa di più complesso e conviene incaricare un tecnico o un notaio per fare le opportune verifiche del caso.

Visura catastale come si legge, link utili

Ecco alcuni indirzzi del sito dell’Agenzia delle entrate. Qui puoi richiedere online la visura catastale oppure approfondire le informazioni che qui ti ho indicato.

visura catastale online 

maggiori info su visura catastale

conclusioni

Leggere una visura catastale può essere un’operazione semplice da imparare se affrontata con occhi attenti ed in maniera non superficiale.

Ti consiglio di effettuare la lettura della visura catastale con a fianco l’atto di provenienza dell’immobile in modo di confrontare subito i dati catastali e la corretta intestazione dei proprietari della casa.

Un’altro importante aspetto e verificare che i dati dell’ultimo atto di provenienza siano pari a quelli indicati in visura per verificare che tutto sia aggiornato in maniera corretta.

Sono operazioni semplici per occhi esperti ma che potrebbero nascondere qualche insidia per chi non è del mestiere, a questo proposito puoi sempre decidere di rivolgerti ad un consulente esperto per verificare la correttezza della tua visura catastale ed evitare così inutili problematiche. Sopratuto quando devi vendere o acquistare casa verifica  questi dati  prima del Rogito Notarile per evitare problematiche dell’ultimo minuto.

Come comprare casa con Bitcoin in Italia.

0


Comprare casa con Bitcoin non è più un’operazione per pochi eletti, le normative si sono adeguate alla nuova criptovaluta anche se non è ancora facile riuscire a portare a termine la compravendita di una casa in Bitcoin, devi essere ben informato sulle difficoltà che puoi incontrare, i rischi sono alti ed i vantaggi legati ad un simile investimento possono essere potenzialmente enormi

Comprendere come comprare casa in bitcoin è fondamentale per non subire accertamenti fiscali da parte dello stato o truffe da exchange poco sicuri o professionisti poco affidabili. In questa guida puoi trovare tutte le informazioni di base per iniziare a comprendere l’argomento e conoscere i primi passi per acquistare una casa in bitcoin in Italia.,

Bitcoin, cos’è e come nasce

Ormai sempre più spesso si sente parlare in TV dei Bitcoin, la più famosa valuta virtuale attualmente disponibile. Volendo essere più precisi si tratta di una criptovaluta diventata molto apprezzata a livello mondiale, apparsa per la prima volta nel 2009 grazie all’intuizione di uno sviluppatore conosciuto con lo pseudonimo di Satoshi Nakamoto poi rimasto nell’anonimato.

Uno dei principali vantaggi del bitcoin rispetto ad altre valute fisiche normali, è legato alla sua capacità di transizione immediata, sicura e con costi commissionali molto ridotti rispetto ai canali bancari standard o circuti di carte di credito.

Per capire meglio il funzionamento dei bitcoin bisogna ricordare come essi siano delle monete progettate per essere autonome in termini di valore, non dipendono da banche centrali che le possano influenzare con politiche di vario genere come invece accade con l’euro oppure con il dollaro.

I bitcoin possono dunque essere scambiati tra vari possessori e utilizzati anche per effettuare l’acquisto di beni e servizi online. Lo scambio avviene da un portafoglio personale ad un altro, da un punto di vista tecnico, il portafoglio, conosciuto in gergo anche con il termine di wallet, è un database archiviabile su un qualsiasi dispositivo come un personal computer, uno smartphone oppure un tablet.

Un altro aspetto molto importante dei bitcoin è che, a differenza delle monete reali, non possono essere contraffatti e il loro valore varia quotidianamente. I bitcoin sono creati e controllati dai miners ossia una vastissima rete di persone e società che danno un contributo fondamentale al network bitcoin.

Bitcoin e mercato immobiliare nel mondo

Negli ultimi anni il Bitcoin ha raggiunto la ribalta del grande pubblico, addirittura ora vi sono fondi speculativi che investono in Bitcoin e le televisioni ne parlano alle grandi masse.

La diffusione sempre maggiore di questa criptomoneta ha permesso l’utilizzo online sulle principali piattaforme di ecommerce prima, poi su varie piattaforme di ogni settore e mercato compreso il mercato immobilaire.

Questa sempre maggiore diffusione e facilità di conversione ha permesso negli Stati Unit d’America, precisamente a New York, nel 2018 di registrare la prima compravendita di due appartamenti acquistati con i bitcoin.

Nel 2020 è stata invece registrato in Ucraina il primo acquisto di un appartamento tramite tecnologia Nft su base Blockchain, se interessato ti invito a leggere l’articolo che parla di come investire nel mercato immobiliare virtuale a base Nft.

Bitcoin e mercato immobiliare in Italia

Le norme si sa arrivano sempre dopo gli usi, ma la sempre maggiore diffusione di questa criptovaluta ha fatto muovere importanti istituzioni Italiane come l’Agenzia delle Entrate ed il Consiglio Nazionale dei Notai che si sono espressi sull’argomento della criptovaluta e la compravendita immobiliare.

Hanno manifestato una volontà di rendere possibile acquistare e vendere casa con bitcoin, tracciando delle prime linee guida che regolamentano in maniera generale la possibilità di usare il bitcoin per acquistare immobili. Sicuramente il problema maggiore ad oggi riguarda il tema antiriciclaggio e la volatilità di questa criptomoneta ancora troppo instabile per un investimento immobiliare in sicurezza.

In Italia è possibile acquistare e vendere casa in Bitcoin?

Nel Bel Paese non solo è possibile ma sono sempre più frequenti i casi di immobili compravenduti nella famosa criptomoneta , ma è sicuro comprare casa in Bitcoin e che rischi puoi correre?

Appurato che acquistare casa con i Bitcoin rimane possibile a livello tecnico-legale vediamo ora se e come sia possibile comprare casa con Bitcoin in Italia ed in sicurezza.

Cosa dicono i notai su comprare casa con i bitcoin


Viste le straordinarie potenzialità dei Bitcoin certamente ti starai chiedendo se puoi comprare una casa con i Bitcoin. Si tratta di una questione piuttosto specifica che è stata affrontata anche dalla categoria principe della compravendita immobiliare come nel caso dei notai. 

Comprare casa con i Bitcoin è suggestivo e per certi versi funzionale a quelle che sono le esigenze sia dell’acquirente sia dei venditori, ma ci sono alcune questioni da chiarire peraltro opportunamente affrontate dai notai. Nella disamina proposta dai notai si parte dalla considerazione che i bitcoin devono essere considerati dei mezzi di pagamento come del resto evidenziato anche dalla Corte di Giustizia Europea con la sentenza numero 22 dell’anno 2015.

Nella valutazione della possibilità di utilizzare o meno i bitcoin per l’acquisto di una casa è da sottolineare che la circolazione di questa moneta virtuale si fonda soprattutto sull’accettazione volontaria da parte degli operatori di mercato che basandosi sulla fiducia, la ricevono come corrispettivo nello scambio di beni e servizi.

Questo concetto peraltro è stato anche evidenziato dall’apposita circolare di risoluzione dell’Agenzia delle Entrate proposta nell’anno 2016. Sostanzialmente i notai si dicono favorevoli all’utilizzo di bitcoin per l’acquisto di un immobile purché il tutto venga segnalato in tema di antiriciclaggio. Il motivo per il quale si deve effettuare questa segnalazione è dovuto al fatto che questa criptovaluta non viene emessa da una banca centrale e non è generalmente accettata come mezzo di pagamento.

Un altro importante motivo per cui bisogna mettersi al riparo da qualsiasi problematica, è dovuto alla volatilità del suo valore che può oscillare anche in maniera vertiginosa in tempi molto ristretti.

In virtù di tutte queste considerazioni il Consiglio Nazionale dei notai ha deciso di propendere per la segnalazione del pagamento con queste valute all’Unità di Informazione Finanziaria (UIF).



Cosa pensa l’Agenzia delle Entrate del Bitcoin

comprare casa con bitcoin


L’acquisto casa con bitcoin è certamente una opportunità che viene presa in considerazione da tantissimi appassionati di questa criptovaluta.

Fino a qualche anno fa questa eventualità veniva vista come una sorta di utopia irrealizzabile magari da sfruttare per scrivere una sceneggiatura di un film innovativo e futuristico. In realtà le cose ora sono molto differenti ed è certamente possibile acquistare casa con bitcoin oppure vendere casa con i bitcoin a seconda del caso.

In tal senso si è anche espressa l’Agenzia delle Entrate con un’apposita nota. Nello specifico l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione numero 72/E del 2 settembre 2016 ha reso possibile l’utilizzo di questa forma di pagamento riconoscendo peraltro i bitcoin come una valuta straniera utilizzabile anche nell’ambito di un atto notarile.



Rischi e vantaggi di comprare casa con bitcoin


I vantaggi di acquistare casa con Bitcoin sono diversi. Innanzitutto si ottiene l’anonimato in quanto gli acquisti non sono mai associati ad una specifica identità personale anche se vi è comunque l’obbligo dell’antiriciclaggio.

In aggiunta, le commissioni di transazione sono piuttosto basse perché non sono chiamati in causa enti governativi per cui non ci sono tassazioni e altri costi aggiuntivi. Inoltre la transazione può essere effettuata utilizzando una semplice app disponibile su uno smartphone.

Il rischio principale relativo all’utilizzo dei bitcoin per comprare casa è soprattutto legato alla volatilità del suo valore. Infatti i bitcoin sono una risorsa ad alto rischio rispetto sotto questo punto di vista per cui quanto percepito da chi vende casa in bitcoin può perdere di valore nel giro di poche settimane se non addirittura giorni.

Ovviamente, però, può succedere anche il caso contrario per cui si possono ottenere benefici con il valore che potrebbe aumentare in maniera anche considerevole.

Un venditore che vende la casa per comprare bitcoin è pazzo?

Monetizzare con i Bitcoin la vendita di una casa è un po’ come giocare d’azzardo sul breve termine ma potrebbe essere un geniale investimento sul lungo termine inteso come almeno 5-10 anni.

Gli esperti del settore prevedono ampi margini di crescita di questa criptomoneta intesa come un asset digitale equivalente al nostro oro fisico, l’ampia volatilità rimane ad oggi il vero punto focale di questo investimento.

Ecco un esempio per facilitare la volatilità e la comprensione di un’eventuale vendita o acquisto immobiliare con i Bitcoin.

Qui sotto hai due grafici che riproducono il prezzo della criptovaluta in un arco temporale compreso tra il 2017 e Gennaio 2021, nel primo prendiamo come esempio il valore al 30 dicembre 2016 dove 1 Bitcoin= 937,37 $.

comprare casa con bitcoin

Nel secondo abbiamo invece un valore al 15 dicembre 2017 con 1 Bitcoin = 19.650 $

comprare casa con bitcoin

Come vedi in soli 12 mesi il Bitcoin è cresciuto esponenzialmente raggiungendo un valore di oltre 19.000$ da quasi 1.000$ di partenza del 2016 per poi crollare fino ad arrivare al nuovo record di 50.000 $ nel febbraio del 2021!

Cosa sarebbe successo a vendere casa con i bitcoin per un valore di 100.000$ a dicembre 2016 e tenere ferma la liquidità fino a dicembre 2017?

Vendendo casa per 100.00$ avremmo ricevuto l’equivalente di c.a. 102,77 BTC che una volta depositati nel nostro wallett in soli 12 mesi sarebbero diventati una cifra 19 volte maggiore pari a c.a. 2.000.000 di dollari!

Quale investimento immobiliare o investimento in generale potrebbe portare ad un profitto di 19x in soli 12 mesi? Nessuno.

Ovviamente vale anche l’incontrario, infatti solo a fine 2020 il Bitcoin ha raggiunto nuovamente i 19.000$ per poi volare letteralmente verso i 50.000 $, motivo per cui bisogna agire con un ottica di lungo termine per cercare di ridurre il rischio causato dall’elevata volatilità di questo giovane asset digitale.

Quanto vale la tua casa in Bitcoin?

Ecco un metodo veloce per capire quanto vale la tua casa al cambio in bitcoin, inserisci il valore di valutazione della tua casa e scopri in maniera immediata a quanti bitcoin corrisponde.

Casabum

Bitcoin per acquistare casa dove si comprano?


I bitcoin possono essere acquistati utilizzando alcune delle più importanti piattaforme specializzate. In Italia sono presenti alcune ottime società che si occupano della vendita e dell’acquisto di bitcoin tra cui i principali:

Queste agenzie peraltro sono anche specializzata in altre forme di investimento online come il trading e ti consentono di acquistare in totale sicurezza i bitcoin conoscendo anticipatamente il valore di mercato attualmente previsto.



Conclusioni


Comprare casa con i bitcoin è possibile anche in Italia in quanto questa criptovaluta è stata considerata dall’Agenzia delle Entrate come un mezzo di pagamento adeguato. Seppure sia possibile tecnicamente effettuare la vendita oppure l’acquisto di un immobile utilizzando questa forma di pagamento, ci sono da considerare alcune precisazioni che emergono dal mondo dei notai i quali rimarcano l’esigenza di dover segnalare agli enti competenti questa scelta soprattutto in chiave antiriciclaggio.

Il motivo è legato alle caratteristiche intrinseche dei bitcoin e all’impossibilità di poter verificare determinate informazioni. Inoltre c’è da tener presente che l’acquisto di una casa con i Bitcoin può rappresentare un pericolo soprattutto per il venditore, il quale potrebbe ritrovarsi con un quantitativo di bitcoin che potrebbe perdere di valore nel giro di poco tempo. Ovviamente può anche verificarsi l’esatto contrario. Insomma ad oggi un’operazione ancora per pochi ma che è destinata a diventare sempre più fattibile nel prossimo futuro.

I 10 migliori libri su investimenti immobiliari

0

Ti piacerebbe conoscere i migliori libri sugli investimenti immobiliari sul mercato Italiano?

Se vuoi imparare ad investire negli immobili senza commettere imperdonabili errori,  non c’è altra strada che investire in formazione personale, informarti da chi già opera con successo nel settore, imparare dai loro trionfi e dai loro insuccessi. 

Leggere dei libri sugli investimenti immobiliari può essere un grande aiuto per iniziare a capire i meccanismi di chi opera negli investimenti immobiliari.

Se il settore degli investimenti immobiliari è la tua passione o se solo all’inizio,  la cosa migliore che  puoi fare in questo momento è leggere questo articolo con la selezione dei 10 migliori libri sugli investimenti immobiliari venduti su Amazon.

In questo articolo su i migliori libri di investimenti immobiliari trovi.

  • Scheda di sintesi del libro
  • Anteprima delle prime pagine
  • Selezione dei 10 libri più venduti su Amazon

Grazie a questa selezione puoi formarti su diversi argomenti dell’investimento immobiliare e decidere quale sentire più tuo, a partire dal migliore libro sulle aste immobiliari fino ad arrivare al libro per affittare casa e farlo diventare un business profittevole.

Impara subito a conoscere le tecniche più efficaci e gli aspetti fiscali di chi opera da anni in questo settore, non perdere tempo a leggere centinaia di articoli su internet e cercare di mettere insieme i pezzi.

Investire nell’immobiliare è una strada che può portare a grandi risultati e soddisfazioni ma è una cosa seria, devi sapere che i più grandi imprenditori mondiali investono gran parte del proprio capitale nel settore immobiliare grazie alla sua innata capacità di generare ricchezza.

migliori libri investimenti immobiliari

Ma non pensare che investire in immobili con profitto sia così facile, è una professione complessa e articolata quella dell’investitore immobiliare.

Leggere i migliori libri sugli investimenti immobiliari ti permette di entrare in contatto con imprenditori di successo che mettono a tua disposizione contenuti di alto valore e poi leggere un libro di investimenti ti aiuta ad acquisire esperienza che altrimenti dovresti faticosamente fare sul campo, inciampando purtroppo in possibili errori e disastrose perdite finanziarie.

Troverai alcuni  libri di investimenti immobiliari che sono guide create dall’autore con  lo scopo di aiutarti nella fase iniziale di questa professione, altri invece sono perfetti per imparare le migliori strategie di marketing immobiliare e di risparmio fiscale,  per riuscire così ad ottenere il massimo profitto da ogni investimento e con il minimo rischio.

Guarda subito i 10 migliori libri su investimenti immobiliari venduti su Amazon, inizia la tua crescita nell’investimento immobiliare.

Il grande libro del Real Estate

Che tu sia un esperto investitore o che tu stia per comprare la tua prima proprietà, questo è il libro che potrai e vorrai leggere più e più volte in un mercato immobiliare in continuo movimento. Robert Kiyosaki – autore del bestseller internazionale “Padre ricco padre povero” – e il suo team di esperti in queste pagine ti indicherà come valutare una proprietà, dare in affitto una proprietà e mantenerla in affitto, trovare finanziamenti, trovare nuove opportunità di investimento, in un mondo in cui troppi consulenti finanziari non seguono nemmeno le loro stesse indicazioni. “Il grande libro del Real Estate” comprende le lezioni dei 20 esperti di fiducia di Kiyosaki. Ognuno offre i propri insegnamenti pratici per mostrarti come sfondare – non semplicemente sopravvivere -, nel mercato immobiliare.

Errata corrige

 Il mondo degli investimenti immobiliari è pieno di insidie anche per chi ha un occhio esperto. Per questa ragione Giuseppe Gatti – investitore immobiliare da oltre vent’anni – è partito da episodi reali di fallimenti e passi falsi e ha ricavato le soluzioni adatte a ogni problematica. L’inesperienza, la fretta, la presunzione o l’imprudenza sono i fattori dell’insuccesso che in questo libro vengono analizzati in modo da evitarli, suggerendo allo stesso tempo la soluzione giusta per gli errori più comuni.

Investire in immobili

INVESTIRE IN IMMOBILI è uno strumento efficace per raggiungere la libertà finanziaria ma dovrai conoscere le giuste strategie che ti permetteranno di saper valutare un immobile nel migliore dei modi altrimenti puoi rischiare di perdere i soldi investiti.

  • Anche se non hai mai effettuato Investimenti Immobiliari potrai imparare ad acquistare un immobile in totale sicurezza.

Se non farai nessun tipo di azione per cambiare la persona che sei oggi non potrai avere in futuro nessun risultato diverso.

Sei pronto a diventare un investitore immobiliare di successo ?

Scorri verso l’alto e fai clic sul pulsante “Acquista Ora” per ottenere la tua copia !

Saldo e stralcio

È possibile sciogliere l’eterna diatriba tra creditore e debitore? Soprattutto esiste un metodo che possa risolvere questo annoso dramma quando c’è di mezzo un immobile? Esiste e si chiama “saldo e stralcio” una tecnica finanziaria che permette di soddisfare contemporaneamente sia il creditore che il debitore. Di questo metodo, Francesca Scarpetta ne ha fatto un vero e proprio business che, con sensibilità e una forte impronta etica, permette di aiutare sia le persone in difficoltà che rientrano dal proprio dal debito, sia i creditori che recuperano il proprio investimento. Imprenditrice esperta nella consulenza del debito e della risoluzione dei pignoramenti, Francesca Scarpetta narra il suo percorso professionale nel campo dell’immobiliare, fino a raccontare i dettagli delle sue operazioni di successo. Offre al lettore utili consigli ed esempi pratici per coloro che del “saldo e stralcio” vogliono farne una carriera, e per coloro che, vittima di un pignoramento, vogliono comprendere come uscirne in modo definitivo.

Comprare Case e Vivere di Rendita

“Compra case e vivi di rendita”, il secondo libro di Antonio Leone, autore di “Compra case senza soldi”, racconta come creare un flusso costante di denaro attraverso gli immobili da mettere a reddito. “Compra case e vivi di rendita” si propone quale guida definitiva per chi intenda investire nel mercato immobiliare che, dopo anni di stasi, si sta avviando verso una fase caratterizzata da stabilità dei prezzi e aumento delle transazioni. C’è oggi un rinnovato interesse dei mercati, grazie ad una recuperata fiducia e ad un accesso al credito migliorato. Il volume offre una pratica e dettagliata panoramica sulle strategie e le opportunità di fare affari con gli immobili, dalla creazione del team di lavoro alle modalità di ricerca del capitale; dall’uso delle due diligence sugli immobili, agli aspetti fiscali; l’arte di negoziare; quanti e quali tipi di contratti è possibile utilizzare; il reddito da locali commerciali; comprare a sconto; il marketing immobiliare e l’home staging, sono alcuni dei temi trattati, prendendo sempre spunto da esperienze reali dell’autore, e case history di investitori immobiliari.

Vivere di Turismo

Ecco il libro per te che vorresti vivere di turismo e forse hai già cominciato a farlo o per te, che vorresti sviluppare un’attività extra alberghiera e stai cercando di capire come fare. Grazie a una serie di indicazioni fondamentali, strutturate organicamente, ti guiderò passo passo all’impostazione e allo sviluppo della tua azienda e ti rivelerò i “trucchi del mestiere” per permetterti di diventare protagonista in un settore dell’economia che oggi offre reali opportunità e una costante crescita. È importante però che, oltre all’aspetto tecnico, tu abbia voglia di impegnarti fortemente in un costante miglioramento, lasciando libero sfogo alla tua intraprendenza. Ciò ti permetterà di raggiungere e superare gli obiettivi perché il nostro è un paese in cui è realmente possibile vivere di turismo. Non tardare: fallo anche tu!

Rivoluzione Immobiliare

«Vorrei diventare un investitore immobiliare, come posso iniziare?». «Ho trovato una casa all’asta ma non so come si legge una perizia, puoi darmi una mano?». «Come si fa la cessione di un preliminare?». «È vero che si possono acquistare case senza avere un capitale a disposizione?». «Cosa ne pensi di questa operazione immobiliare?». A queste e a tante altre domande risponde Giuseppe Gatti, investitore immobiliare da oltre quindici anni, che è riuscito a trasformare la sua passione in un lavoro. In questo libro raccoglie il meglio della sua esperienza e racconta con dovizia di particolari in che cosa consiste l’attività quotidiana di investitore immobiliare: dalla chiusura di una trattativa di vendita alla presenza fisica sui cantieri. Un vademecum indispensabile per chi voglia iniziare questa difficile ma gratificante professione, senza cadere in facili tentazioni, grossolani errori o false speranze.

Le Case Fanno la Felicità

Come districarsi nella giungla normativa che riguarda gli affitti brevi, conoscere le differenze con le attività ricettive regolamentate, sopravvivere ai rischi e trasformare un immobile in una rendita vera e garantita, in molti casi, in un vero business.

Astologia Immobiliare: Come Vincere Le Aste Immobiliari In 7 Semplici Passi Verso La Libertà Economica

I 7 FALSI MITI SULLE ASTE IMMOBILIARI

Le aste immobiliari: cosa sono, in cosa consistono e come vincerle con metodo.
Quali sono i tempi di liberazione di un immobile.
Perché gli immobili comprati all’asta hanno più garanzie rispetto al libero mercato.

COME RICERCARE UN IMMOBILE

COME ESAMINARE GLI ALLEGATI

COME EFFETTUARE LA VISITA ALL’IMMOBILE

COME COMPILARE UN BUSINESS PLAN
Il business plan: perché è importante per capire se un 

COME PREPARARE LA GARA D’ASTA

COME PARTECIPARE ALLA GARA

Valutazione Immobiliare

Nell’ampiezza del tema, il libro si focalizza sulla stima del valore di mercato degli immobili a destinazione commerciale (uffici, retail, logistiche etc), che rappresentano un’importante asset class a fini di investimento. A una prima parte teorica in cui si affrontano gli ambiti principali della valutazione immobiliare, quali le caratteristiche economiche e i rischi relativi ai beni immobiliari, il quesito estimativo, la struttura di una perizia, l’analisi del mercato, le metodologie di stima di comparazione fisica ed economica e i tassi di capitalizzazione e attualizzazione, segue una serie di casi reali esemplificativi delle problematiche più rilevanti. Particolare attenzione viene dedicata alla metodologia economico-finanziaria e al tema dei tassi immobiliari, che spesso rappresenta una delle aree grigie della prassi applicativa. Sul sito www.valutazione-immobiliare.it sono liberamente disponibili i modelli Excel con formule degli esempi e le presentazioni con slide a supporto dell’attività di docenza.

Consigli per vendere casa ai cinesi, tra mito e realtà.

0

In questo articolo ti spiego come vendere casa ai cinesi anche in un contesto immobiliare complicato come quello attuale.

Il mito del simpatico cinese che comprava la casa o l’attività in contanti e con la valigetta in mano ha accompagnato l’immaginario di tanti, probabilmente te compreso che ti ritrovi qui a leggere questo articolo.

Devo riconoscere che questa nomea non era solo un luogo comune, spesso a cavallo tra gli anni 2000 e 2008 i cinesi con la loro liquidità hanno fatto la felicità di molti italiani afflitti dal problema di vendere casa.

Esaurito quel fenomeno a causa della crisi dei mutui americani, si sono presentati nelle capitali di tutto il mondo i nuovi miliardari cinesi che appoggiati dalle politiche di espansione in quel momento del governo cinese hanno cominciato ad investire in numerose località Italiane forti della discesa dei prezzi delle case. Sono gli anni dove chi ha un immobile di lusso per monetizzare al meglio vuole solo vendere casa ai cinesi e russi.

Non era più il commerciante che comprava il bar o la casa per vivere ma persone abbienti con enormi disponibilità finanziare.

Esaurito anche questo ciclo, ora siamo in una fase dove se vuoi vendere immobili ai cinesi non di lusso, conviene cercare nel mercato domestico se vogliamo così dire.

Sicuramente meno luccicante ma con una solida domanda interna sorretta da una comunità di quasi 300.000 cinesi che vivono in Italia.

Pensare di vendere casa ai cinesi rimane quindi un’ interessante canale di vendita da tenere in considerazione in una complessiva strategia di marketing immobiliare per vendere casa.

Ed è per questo che devi continuare a leggere per mettere a fuoco più informazioni utili possibili e riuscire a vendere casa velocemente ed al miglior prezzo.

Come vendere ai Cinesi?

vendere casa ai cinesi

Vendere case ai Cinesi non è molto diverso da vendere a un Italiano,  devi sempre partire da un’analisi del contesto di mercato del tuo immobile, un’analisi per conoscere il valore ed eventuali tecniche per migliorarne l’appetibilità per vendere casa.

Ti sembra banale come constatazione? E’ invece fondamentale capire se la tua casa  rientra nei criteri di acquisto di questa particolare nicchia di mercato a cui vuoi rivolgerti, devi conoscere il tuo target di acquirente se vuoi realizzare il massimo dalla vendita tua casa.

Ancora oggi ci sono due tipi principali di Cinesi a cui vendere la tua casa:

l’imprenditore e il lavoratore subordinato.

Il primo, ha buona disponibilità economica, cerca casa per la sua famiglia ma anche per investimento per poi affittare l’appartamento ai suoi dipendenti.

In genere cerca appartamenti di almeno tre locali con cucina abitabile in zone servite e comode per raggiungere il lavoro.

Di solito non ha problemi di mutuo e può essere un buon acquirente per il tuo immobile.

Il lav. dipendente cerca invece case più piccole, ha una capacità di acquisto inferiore e deve ottenere in genere parte importante di mutuo per acquistare casa.

In fase di trattativa cerca di avere il maggiore sconto possibile e spesso abbandona il tavolo dei negoziati se chiedi un rialzo sulla sua offerta.

Cerca anche lui in zona servita dai mezzi, comoda per spostarsi senza auto ed arrivare al lavoro.

Prima di vendere la tua casa ai cinesi è importante capire a che tipo di acquirente ti vai a rivolgere, per fare questo devi valutare l’appetibilità della tua casa in base alla posizione, prezzo e zona.

Che casa comprano i Cinesi

vendere casa ai cinesi
  • Di solito comprano case di almeno TRE locali, fondamentale che la cucina sia separata dal soggiorno, meglio se abitabile.
  • Evitano il 4° piano, i più affezionati alla cultura cinese evitano il numero 4 perché non di buon auspicio.
  • Cercano una zona ben collegata con i mezzi pubblici, se possono evitano l’auto.

Agenzie immobiliari Cinesi

Fino ai primi anni 2000 la comunità del sol levante si affidava quasi esclusivamente ad agenzie immobiliari cinesi in Italia per una questione di fiducia, lingua e cultura.  

Da allora nelle grandi città il processo di integrazione si è molto velocizzato ed oggi per vendere casa ai cinesi non è indispensabile affidarsi ad un’agenzia immobiliare cinese.

vendere case ai cinesiUn buon consiglio può essere di chiedere un incontro conoscitivo e chiedere una collaborazione non vincolante, meglio se assistito a tua volta da un professionista Italiano.

Siti per vendere casa ai cinesi

Vendo casa ai cinesi! Si ma dove? Affidarti ad un buon sito che ti dia visibilità all’estero o verso la comunità cinese in Italia è la mossa più semplice e a volte più efficace per trovare il giusto acquirente.

Oggi in Italia ci sono due principali siti immobiliari focalizzati verso questo tipo di clientela:

www.venderefacileaicinesi.com

 www.homeglobally.com

Il primo è specializzato nel pubblicare annunci  solo in cinese di qualsiasi tipo di bene, dagli immobili alle barche.

Il secondo è invece focalizzato sulla vendita di immobili agli stranieri attraverso un network di portali immobiliari partners per la promozione dell’annuncio all’estero, inclusa la Cina.

Conclusioni

Come hai visto vendere ai cinesi conviene  a determinati fattori, rimane una possibilità concreta per vendere velocemente la tua casa, sicuramente l’idea di farsi seguire da un professionista per relazionarti nella gestione della trattativa e del rapporto con l’acquirente per arrivare al Rogito Notarile senza fraintendimenti e sorprese può essere una buona soluzione.

I Migliori siti per vendere casa subito

2

I siti per vendere casa sono diventati ormai delle vere e proprio vetrine immobiliari, statistiche alla mano oltre il 70% degli Italiani cerca casa prima di tutto su internet. E’ impensabile vendere casa da privato o con agenzia senza utilizzare i siti per annunci immobiliari.

In un mercato dove tutto passa per internet, c’è un’esplosione di siti per vendere case, tutti si presentano come i migliori del settore e spesso promettono di essere gratuiti.

In un contesto del genere riuscire a capire dove pubblicare l’annuncio di vendita della tua casa può diventare complicato, spesso ci sono portali che duplicano annunci immobiliari ed altri che non sono per nulla efficaci.

Per evitare di farti perdere tempo in inutili e pericolosi esperimenti, ho pensato di indicare in questo articolo i migliori siti immobiliari per riuscire a vendere casa nel minor tempo possibile. Devi sapere che i siti per vendere casa non hanno tutti le stesse funzioni, molti non fanno altro che duplicare gli annunci per vendere casa su altri portali immobiliari ad esempio.

Il risultato spesso è che l’annuncio viene duplicato su portali senza senso o peggio ancora risulta come doppione di altri annunci, con informazioni a volte discordanti che possono confondere l’acquirente della tua casa.

Oltre a questi poi ci sono siti per vendere casa privatamente ad esempio, utilizzati per lo più da privati piuttosto che agenzie immobiliari, per non dimenticare i più gettonati siti per vendita casa a pagamento.

Come vedi le scelte sono numerose e spesso inefficaci se non sfruttate a dovere, ma non ti preoccupare se continui a leggere questa rapida guida troverai la migliore soluzione per la vendita della tua casa.

Un buon consiglio è sicuramente di pubblicizzare su più siti per vendere casa in maniera efficace e rapida, l’importante è mantenere la coerenza delle informazioni per non creare confusione nel cliente. Non fermarti ai siti immobiliari gratuiti e generalisti, un piccolo investimento sulla visibilità del tuo annuncio può fare la differenza!

Di siti per vendere casa privatamente sono diversi, ci sono i siti dedicati solo al mercato italiano ed anche quelli per vendere casa agli stranieri.

Ti consiglio i secondi se abiti in una zona turistica di taglio internazionale o se devi vendere casa in una zona centrale di una grande città come ad esempio Milano, Venezia o Roma.

Se invece abiti in una soluzione più standard o in un luogo di non chiara risonanza estera puoi tranquillamente evitare i siti per vendere casa agli stranieri.

Come? Non starai pensando di mollare tutto e mettere il caro e vecchio cartello vendesi! Ti prego non siamo più negli anni ’90!

Non scoraggiarti, prenditi qualche minuto e leggi questo articolo che ti spiega in maniera pratica e chiara come scegliere i migliori siti per vendere casa senza cartello ed in pochi click!

Siti per vendere casa, ecco i più utilizzati

Sono i siti per annunci immobiliari più visitati in Italia, utilizzzati sia da agenzie immobiliari che da venditori privati. Tendezialmente vanno bene per qualsiasi tipologia di immobile e zona, sono senza dubbio i migliori siti per vendere casa.

Immobiliare.it

Migliori siti per vendere casa privatamente

Oggi in Italia sia per vendere casa tra privati che per vendere casa con agenzia, il leader indiscusso è sicuramente immobiliare.it.

Il sito immobiliare più famoso d’Italia nasce nel 2007, ed in poco tempo si posiziona primo in classifica tra i portali di vendita case, diventando ad oggi il miglior sito immobiliare per vendere casa,  ​ecco qualche numero:

Migliori siti per vendere casa privatamente

Capisci bene che se vuoi vendere la tua casa da privato, sia che hai un immobile di pregio o un appartamento standard non puoi non pubblicizzare la tua casa su questo portale.

Vediamo allora che tipo di offerte prevede per chi vuole pubblicare il proprio annuncio da privato:

Gli annunci di Immobiliare.it possono essere pubblicati gratuitamente, ma hanno una vita limitata di 90 giorni e godono di scarsa visibilità, superata questa scadenza l’annuncio diventa a pagamento. Per aumentare questa visibilità sono previsti dei piani a pagamento  TOP e PREMIUM.

Migliori siti per vendere casa privatamente

Ti consiglio di iniziare con il piano base se devi vendere casa in un mercato dinamico con buona domanda e scarsa offerta, se invece devi vendere un immobile complesso, ad esempio una villa o un attico con prezzi importanti, magari un mercato non vivacissimo sicuramente conviene scegliere per un piano a pagamento per essere in cima negli annunci della tua zona.

Ricordati che chi è in cima alla pagina riceve più contatti e quindi può riuscire a vendere casa privatamente in minor tempo.

Casa.it

Migliori siti per vendere casa privatamente

Tra i siti per vendere casa è tra i più longevi, è stato uno dei primissimi portali immobiliari a nascere in Italia nel lontano 1996, ma nonostante gli anni conta numeri da leader per visite mensili e visitatori unici e si posiziona costantemente nella Top 3 dei migliori siti per vendere casa, ecco alcuni numeri:

Page Views: oltre 220 milioni al mese
Visitatori Unici: oltre 7 milioni al mese
Oltre 860.000 annunci di immobili in vendita o in affitto
* fonte: Google Analytics, Settembre 2018

Per vendere casa privatamente su casa.it basta effettuare una registrazione a MyCasa, ovvero creare un’account sul portale.

Casa.it è un ottimo sito per vendere casa tra privati in quanto permette di pubblicare gratuitamente 2 annunci di affitto o di vendita rientra per questo motivo nei migliori siti gratuiti per vendere casa.

Se hai invece fretta di vendere o se hai bisogno di avere maggiore visibilità puoi invece scegliere la soluzione Silver o Gold,

Annuncio Silver: 30 giorni di visibilità al costo di € 19,90 L’annuncio sarà posizionato più in alto nel filtro di ricerca, sopra agli annunci standard (gratuiti)
Annuncio Gold: 30 giorni di visibilità al costo di € 29,90 L’annuncio sarà posizionato più in alto nel filtro di ricerca, sopra gli annunci Silver

E’ un sito per vendere casa da tenere in massima considerazione, una valida alternativa ad immobiliare.it o da utilizzare insieme per una maggiore visibilità.

Idealista.it

Migliori siti per vendere casa privatamente

Idealista è anche lui nella Top 3 dei siti di vendita case, sicuramente uno dei migliori siti per vendere casa privatamente, questo portale permette infatti di pubblicare il proprio annuncio immobiliare in maniera gratuita a queste condizioni:

  • Non  più di due immobili
  • Non duplicare l’annuncio
  • immobili in vendita dal valore fino a 1 milione di euro
  • immobili in affitto fino a 2.000 €/mese

Rientra quindi anche questo portale immobiliare nei migliori siti gratuiti per vendere casa.

Trovacasa.net

Migliori siti per vendere casa privatamente

Si posiziona nella Top five dei migliori siti per vendere casa in Italia con oltre 1 milione di annunci e 10 milioni di pagine viste al mese, può essere una buona scelta per vendere la tua casa privatamente.

Trovacasa.net non ti permette di pubblicare annunci immobiliari gratis, per pubblicare il tuo annuncio da privato devi pagare una quota di 37 Euro che ti permette di avere l’annuncio online per 6 mesi oppure scegliere l’offerta 6 mesi Plus a 67 Euro con maggiore visibilità e fino al doppio delle visite rispetto all’offerta base.

Migliori siti per vendere casa privatamente

Altri siti per vendere casa

Se questi siti per vendere immobili non ti hanno soddisfatto o sei alla ricerca di realtà alternative per vendere casa ti propongo un elenco di portali dove vendere casa. Sono siti non solo immobiliari che possono aiutarti ad avere maggiore visibilità sopratutto verso determinate tipologie di clienti:

  • Subito.it – Nasce nel 2007 il sito numero uno in Italia per annunci di compra e vendi, ha un’area apposita solo per gli immobili ed una frequentazione maggiore di annunci privati rispetto ad altri portali più famosi, non paghi nulla per la pubblicazione.
  • Kijiji – Anche Kijiji è un sito di annunci di compra e vendi, completamente gratuito è di proprietà di Ebay.
  • Homepal –  Nasce come Agenzia immobiliare online ma in realtà ha una forma ibrida che permette di utilizzare il sito come portale di annunci immobiliari ad un costo di 49Euro.
  • CasaDaPrivato – Un portale dedicato esclusivamente alle offerte di case in vendita di privati.

Conclusioni

Come hai potuto leggere non esiste un solo miglior sito di vendita case, la scelta viene effettuata in base al tipo di prodotto che vuoi andare a vendere. Generalmente i siti gratuiti per vendere casa sono utilizzati da venditori privati, ma spesso sono mal fatti e poco visibili.

Certo di siti per vendere casa da privato ce ne sono anche di eccellenti come hai potuto vedere, basta saper scegliere. In conclusione non esiste un miglior sito annunci immobiliari ma il miglior sito per il tuo immobile.

Come valutare una casa senza essere un esperto.

2

Abbiamo scritto per te che non sei un esperto immobiliare, la guida completa per imparare a come valutare una casa.

Se ti trovi in un momento della vita dove vuoi acquistare o vendere casa, ti sarai ben accorto come valutare un immobile non sia poi così semplice.

Il problema di valutare casa per un non professionista è spesso determinato dal giudizio di parte. Se ti trovi nella condizione di vendere casa hai di solito la tendenza ad avere un’aspettativa più alta del prezzo, determinata sia da una componente emotiva che di realizzo.

Se invece devi acquistare una casa, tenderai a deprezzare l’appartamento. Questo comportamento è dettato dalla volontà di fare un buon acquisto e dalla poca conoscenza del mercato.

L’unica opzione rimane spesso quella di affidarsi all’agenzia immobiliare. In questo caso puoi trovare agenti immobiliari seri ed altri meno che possono influenzare il tuo giudizio sul reale valore della casa per riuscire a concludere la vendita.

Ecco perché è importante per te riuscire a comprendere i principali criteri su come valutare una casa. In questa guida troverai le informazioni migliori ed i criteri più utilizzati per riuscire a valutare in maniera corretta un immobile.

Con termini semplici ed un approccio pratico, dopo aver letto la nostra guida, avrai le idee chiare sia in fase di acquisto che di vendita di una casa. Riuscirai a giudicare la serietà del professionista immobiliare e la correttezza del valore dell’immobile.

Finalmente con questa facile guida, puoi imparare a come valutare il valore di una casa.

Inizia pura a leggere ed impara subito a come valutare un immobile!

Come valutare un immobile: i criteri utilizzati

Per imparare a come valutare una casa, hai bisogno di TRE parametri fondamentali: superficie commerciale (mq), quotazione media al MQ della zona, coefficienti di merito.

come valutare un appartamento, i TRE parametri fondamentali

Solo dopo aver acquisito questi tre concetti sarai in grado di valutare una casa in maniera corretta. Ecco la formula che ti permette di valutare casa in maniera professionale.

Come valutare il prezzo di una casa, ecco la formula:

Calcolo della superficie commerciale

La superficie commerciale di un immobile è molto importante, è la dimensione utilizzata per arrivale al valore commerciale e sono i MQ che possono essere esposti in pubblicità. E’ un parametro che permette di uniformare il mercato immobiliare e cercare di evitare distorsioni della realtà. Questa superficie permette di confrontare velocemente le dimensioni dei vari appartamenti in vendita e capire le differenze di prezzo.

Spesso viene utilizzata in maniera distorta da venditori in malafede o da professionisti non professionali, impara a calcolare la superficie commerciale per evitare di essere raggirato sulle effettive dimensioni dell’appartamento.

L’Agenzia delle Entrate ha elaborato il manuale della banca Dati Quotazioni Omi, dove tra le tante nozioni indica in maniera precisa una serie di regole per arrivare al calcolo della superficie commerciale di una casa. Il linguaggio utilizzato può risultare difficile da comprendere per i non addetti al lavoro, ma imparare questi concetti è fondamentale per riuscire a stimare un appartamento.

Per aiutarti nella digestione di questi concetti abbiamo elaborato uno schema che semplifica i criteri da utilizzare per il calcolo della sup. commerciale, qui di seguito la tabella.

come valutare un appartamento, le percentuali per il calcolo della sup. commerciale

La grafica di cui sopra, è stata pensata per essere di aiuto e semplificare il processo di calcolo della superficie commerciale. Per ogni tipologia è indicata la percentuale di metri quadrati utilizzati computati nel calcolo della superficie.

Puoi subito notare che il 100% è tenuto solo per i muri interni, mentre per le altre destinazioni le percentuali variano.

Per entrare più nel dettaglio è opportuno sapere che per arrivare alle dimensioni commerciali:

  • Si calcolano i mq comprensivi dei muri interni e del 50% dei muri confinanti
  • Balconi e terrazzi comunicanti con l’abitazione anche attraverso scale, si calcolano al 30% fino a 25mq, se superano questa superficie si aggiunge il 10% dell’eccedenza.
  • Cantine, si calcolano al 25% della superficie
  • Taverne e sottotetti si calcolano al 50%
  • Terreni e giardini, si calcolano al 10% della superficie

Calcolo sup. Commerciale, esempio

Ora che sai come calcolare le dimensioni commerciali di una casa, segui questo semplice esempio per consolidare il concetto.

Appartamento composto da 100mq comprensivi di muri interni, oltre 100mq di taverna, 100mq di mansarda non abitabile (sottotetto), 50mq di giardino.

Seguendo la tabella utilizziamo ai fini dei MQ complessivi commerciali i seguenti:

100mq Taverna *50%= 50mq

100mq Sottotetto*50%= 50mq

appartamento 100mq= 100mq

50mq giardino=5mq

Sup. commerciale= 205mq

Valore medio al metro quadrato

Dopo aver calcolato la superficie commerciale dell’abitazione per sapere come valutare il valore di una casa, è necessario conoscere il valore di mercato dell’abitazione al metro quadrato, in base all’area in cui è ubicata:

un valido aiuto ci viene sempre dall’Agenzia delle Entrate che on-line, ci mostra i valori medi al MQ per ogni comune d’Italia.

E’ opportuno sapere che questo valore è assolutamente indicativo e deve essere comparato ai valori degli immobili in vendita, nella zona di interesse dell’immobile.

 
Coefficenti di merito

Per ultimi troviamo i coefficienti di merito della casa, questi determinano la qualità dell’immobile per distinguerlo da tutti gli altri sul mercato.

Sono ad esempio: la manutenzione complessiva dell’immobile, la zona in cui esso si trova, l’esposizione e la luminosità, la visuale, le eventuali rifiniture di pregio, l’ascensore, gli eventuali posti auto, la presenza di un impianto di riscaldamento centralizzato o autonomo, l’esistenza di un giardino e un atrio gradevole.

Ecco una tabella con i principali coefficienti di merito per stimare una casa:

Età del fabbricatoOttimo statoStato normaleStato scadente
1 – 20 anni+10%0%-5%
20 – 40 anni+5%0%-10%
oltre 40 anni0%0%-15%
PianoCoefficiente (con ascensore)Coefficiente (senza ascensore)
seminterrato-25%-25%
piano terra o rialzato-10%-10%
primo piano-10%-10%
secondo piano-3%-15%
terzo piano0-20%
piani alti+5%-30%
ultimo piano+10%-30%
attico+20%-30%
ConservazioneCoefficiente di merito
da ristrutturare-10%
buono stato0
ristrutturato+5%
finemente ristrutturato10%
nuova costruzione10%
LuminositàCoefficiente di merito
molto luminoso+10%
luminoso+5%
Esposizione / VistaCoefficiente di merito
esterna panoramica+10%
esterna+5%
mista0%
interna-5%
interamente interna-10%
RiscaldamentoCoefficiente di merito
autonomo+5%
centralizzato0
centralizzato valvole+2%
assente-5%
tabella 1 – principali coefficienti di merito

Come valutare una casa da vendere


Diciamoci la verità, quando hai in testa di vendere casa pensi solo a una cosa, quanto realizzare.

Inizi quindi a chiederti come si valuta una casa, a quanto venderla e quali fattori prendere in considerazione prima di rendere ufficiale la volontà di proporla sul mercato.


Tanti sono i fattori da considerare per valutare un appartamento in maniera corretta e non bisogna affidarsi solo a rigidi schemi: una casa con due bagni, ad esempio, sarà valutata in modo diverso rispetto ad un’abitazione che, pur avendo la stessa metratura, ha un solo bagno.

Oppure, un appartamento di quattro vani con una cucina abitabile avrà una valutazione differente, a parità di metratura, rispetto ad un quadrilocale con un semplice angolo cottura o una mgiliore esposizione.

Qui trovi alcune semplici ma pratiche regole su come valutare una casa da vendere.

Fai valutare la casa da tre agenzie immobiliari

Se vuoi vendere casa, il primo consiglio è di far valutare l’appartamento da TRE agenzie immobiliari vicine all’immobile. Una volta avuta la valutazione da ognuna, ottieni la media delle tre. Se un’agenzia immobiliare ti ha fatto una valutazione eccessivamente alta o troppo bassa escludila dal conteggio e contattane una nuova.

Analizza il mercato della tua zona

Armati di pazienza e comincia a monitorare il mercato immobiliare del tuo territorio. Con i portali immobiliari puoi delimitare facilmente la zona di interesse e la tipologia di casa. prendi nota degli appartamenti in vendita, ottieni i valori al MQ di ognuno e confronta i prezzi con la valutazione avuta dalle agenzie immobiliari.

Trova il valore medio al MQ

Determina il prezzo al MQ della tua casa in base agli annunci immobiliari che hai analizzato. Scarta i valori eccessivamente alti o troppo bassi, trascrivi su un foglio excel tutti i prezzi di vendita ed i loro valori al MQ.

Calcola il valore medio dei prezzi al Mq.

Controlla la banca dati OMI

Vai sul sito dell’Agenzia delle entrate e controlla le quotazioni immobiliari della tua zona, segnati il valore Euro/mq. Ricordati di utilizzare il valore comparabile al tuo appartamento.

Applica la media dei valori

Confronta tutti i valori che hai ottenuto, dando priorità alle valutazioni delle agenzie immobiliari ed all’analisi di mercato che hai ottenuto dai portali.

A questo punto hai ottenuto un valore di mercato molto vicino a quello di realizzo, ti sarà molto utile per scegliere l’agenzia immobiliare a cui dare in vendita la casa oppure per mettere in vendita da privato.

In conclusione, chiedersi e attivarsi su come valutare una casa è fondamentale per assegnarle un prezzo adeguato. Se sbagli come valutare il prezzo di una casa, i tempi di vendita si allungheranno o, nei casi peggiori, non si venderà mai.

Impara a fare queste valutazioni prima di vendere casa, confrontati con i professionisti per capire la migliore strategia.

Come valutare una casa da comprare

Per acquistare casa in maniera serena, è opportuno seguire alcune regole, oltre le nozioni necessarie per il calcolo del valore è importante capire il fine dell’acquisto: prima casa, seconda casa o investimento?

Per sapere come valutare una casa da comprare non puoi fare a meno di avere un approcio differente in base al fine dell’acquisto.

Se per la prima casa i fattori emotivi e di ubicazione sono spesso fondamentali, per la seconda casa o opportunità di investimento i fattori possono essere più analitici e pratici.

Fatta questa premessa, ecco i principali fattori a cui deve tener presente prima di acquistare una casa

Quanti anni pensi di vivere nella casa

E’ una casa che rivenderai entro 5 anni, 10 o più?

Spesso la vita ci obbliga a cambi imprevisti, ma pianificare il tempo che si pensa di restare nell’immobile ti permette di attuare una strategia efficace sulla zona in cui comprare. Se fosse un tempo breve potresti ad esempio puntare su quartieri già consolidati e ben serviti, in genere queste zone sono meno soggette alle variazioni al ribasso del mercato e ti permettono di avere meno rischio su un’eventuale rivendita.

Se hai invece un’idea di rimanere nella casa almeno 10 anni, può valer la pena valutare di comprare casa in quartieri di nuova costruzione o di trasformazione urbana.

In questo modo, in caso di rivendita il valore dell’appartamento potrebbe aumentare notevolmente grazie alla rivalutazione dell’area ed i nuovi servizi.

Individua le zone in fase di trasformazione e rinnovamento urbano

Come valutare una casa da comprare se non partendo da un’ottica di investitore. Informati sui quartieri che più sono in trasformazione nella città dove cerchi casa. Studia i progetti che ancora non sono approvati, in questo modo potrai trovare aree che potrebbero in pochi anni rivalutarsi fortemente.

Distanza dai servizi

I servizi sono tra gli elementi esterni di una casa che più ne determinano la scelta ed il prezzo. Individua le aree della tua città compatibili con i servizi a te necessari.

Quante ore vivrai nell’appartamento

Se sei una persona che viaggia spesso per lavoro, o devi acquistare un piedàterre, potrebbe non essere di tuo interesse acquistare una appartamento con giardino o particolarmente luminoso. Viceversa potrebbe diventare una condizione indispensabile se vuoi passare molto tempo nella futura casa.

Casa nuova o usata

E’ probabile che tutti risponderebbe casa nuova ma in realtà non sempre è così. Se gli amanti degli spazi esterni e delle ultime tecnologie non avranno alcun dubbio a scegliere le nuove costruzioni, ci sono tanti acquirenti che apprezzano le case d’epoca perchè più eleganti e più spaziose.

Spesso il nuovo ha il difetto di avere spazi interni ristretti soprattutto nella zona notte. Inoltre acquistare il nuovo impone di avere maggiore disponibilità economica causa gli acconti richiesti, ed una maggiore tassazione al Rogito Notarile. Tieni presente questo nei tuoi ragionamenti.

Ultimo verbale condominiale, consuntivo spese

Prima di acquistare casa devi verificare che non vi siano spese straordinarie deliberate, controlla anche l’importo delle spese annue dal consuntivo. Se vi fossero spese deliberate tienine conto per un’eventuale offerta e trova un accordo con il venditore.

Verifica degli impianti

Se l’appartamento da acquistare viene venduto come ristrutturato, chiedi la certificazione degli impianti elettrici, idraulico e del gas.

Superficie commerciale

Prima di effettuare un’offerta di acquisto, verifica i MQ commerciali, recati nell’appartamento e prendi le misure. Recupera dal venditore scheda catastale e visura. Per calcolare in maniera pratica e veloce la superficie commerciale ti consiglio di acquistare un metro laser.

Classe energetica

In un presente attento ai consumi ed un futuro sempre più green, anche la classe energetica ha la sua importanza nell’acquisto di una casa, sopratutto se nuova.

Esposizione

L’esposizione è molto importante nella scelta di una casa da acquistare. Tieni conto che un esposizione infelice può pregiudicare la luminosità dell’intera casa. Per avere un esposizione ideale non dovresti acquistare case che guardano verso il Nord.

E’ un buon compromesso acquistare una casa con esposizione del soggiorno a sud e zona notte a nord, in questo modo potrai godere delle ore di maggiore luce nella zona giorno.

Analizza gli immobili in vendita nel circondario

Prendi nota del prezzo al MQ degli appartamenti in vendita nel circondario, confronta i valori con l’appartamento che vuoi acquistare.

Come valutare una casa da ristrutturare

come valutare una casa

Se stai pensando di acquistare una casa da ristrutturare, sarà bene valutare le condizioni dell’immobile e fare un’analisi costi-benefici per capire se sia conveniente o meno.

Per sapere come valutare una casa da ristrutturare è ben tenere a mente l’importo complessivo dei lavori e sommarlo al prezzo di vendita dell’appartamento.

Un buon metodo è quello di ipotizzare un valore Euro/mq di ristrutturazione e moltiplicarlo per i metri quadrati della casa che vuoi acquistare. In questo valore puoi far rientrare una ristrutturazione completa ed avere così un veloce feedback di comparazione.

Questo parametro può essere utile per una veloce analisi iniziale.

Se vuoi avere invece un importo preciso sui lavori necessari per una casa da ristrutturare, devi farti fare almeno due preventivi di ristrutturazione con sopralluogo incluso.

Ecco alcuni consigli pratici per aiutarti a fare una prima analisi sulla casa da ristrutturare che vuoi acquistare, piccoli accorgimenti che ti possono aiutare a perdere meno tempo ed individuare in maniera efficace l’appartamento più appetibile.

Controlla le prese elettriche ed il salvavita

Da una rapida occhiata puoi facilmente vedere se l’impianto elettrico è moderno o vetusto. E’ consigliabile controllare lo stato degli interruttori e delle prese, facendo in particolare attenzione che ci sia la messa a terra.

Verifica se vi sono più strati di pavimenti sovrapposti

Due pavimenti sovrapposti sono indice di una precedente ristrutturazione. Questo non ti permette di procedere con un ulteriore strato di pavimento, dovrai rimuovere i precedenti e quindi avere più costi in fase di ristrutturazione.

Controlla le pareti ed il bagno per eventuali perdite

I controlli più importanti da fare prima di acquistare una casa da ristrutturare riguardano in primo luogo l’eventuale presenza di umidità sulle pareti e sui soffitti. Potrebbero esseci infiltrazioni o umidità causata da una infelice esposizione: è da verificare quindi se sui muri sono presenti macchie o se la pittura risulta essere venuta meno in qualche punto.

Verifica se vi sono crepe

Un altro controllo fondamentale per la stima di una casa è da effettuare direttamente sui muri: se sono presenti crepe larghe oltre il mezzo centimetro e magari in più di un punto, la situazione deve essere valutata attentamente perché potrebbero esserci cedimenti di tipo strutturale o addirittura relativi alle fondamenta dell’edificio.

Tetto

Molto importante per la valutazione di una casa è poi verificare le condizioni del tetto, sopratutto nel caso in cui si stia per acquistare una casa indipendente o un’abitazione con una mansarda. Da tener presente che, in media, un tetto in cemento e tegole può mantenere buone o discrete condizioni dai 15 ai 25 anni, a seconda dei materiali usati per la sua costruzione e delle condizioni meteo a cui è stato sottoposto negli anni.

In particolare quindi per gli edifici di più vecchia costruzione, è da valutare bene nell’ambito di una generale ristrutturazione poiché gli eventuali lavori di ripristino, in caso ci siano ad esempio seri problemi di tenuta o umidità, richiedono di solito spese abbastanza alte.

Impianto idraulico

Nelle case di costruzione non recente potrebbero essere presenti le vecchie tubature in piombo.Verificare questo ti permette di capire se puoi fare una ristrutturazione “leggera” del bagno o più importante con maggiori costi.

Calcola il valore di mercato

Attraverso i portali immobiliari trova il valore Euro/mq degli appartamenti ristrutturati e da ristrutturare nella zona di interesse. Confronta il prezzo di acquisto con gli altri appartamenti da ristrutturare presenti sul mercato, aggiungi il preventivo di ristrutturazione, se il valore complessivo è similare a quello degli altri appartamenti ristrutturati in vendita vuol dire che è un prezzo congruo.

Come valutare casa online

Come si valuta un appartamento on line? Per la valutazione di una casa on line, in modo veloce ed intuitivo, servono alcune semplici informazioni da avere a portata di mano: l’indirizzo, le caratteristiche dell’immobile, la metratura.


Inserendo i dati richiesti, è possibile effettuare una valutazione in modo da conoscere il valore di mercato minimo, medio e massimo di un determinato immobile.


In una valutazione on line di una casa, verrà analizzata la documentazione fornita e può essere fissato fissato un appuntamento per un sopralluogo da parte di un tecnico; dopo le opportune valutazioni in base a determinati criteri, viene redatta la relazione che poi verrà inviata direttamente via email al cliente.


Oggi ci sono divese agenzie immobiliari che propongono di valutare la casa online, non solo, ci sono anche i cosidetti “instant Buyer”, società immobiliari che acquistano la tua casa entro 30 giorni, valutando prima online il tuo immobile.


In alcuni siti, attraverso un sofisticato algoritmo di valutazione, puoi scoprire davvero con facilità e rapidità quanto vale la tua casa tua: vengono analizzati diversi fattori, tra cui le condizioni dell’immobile, lo stato di conservazione, l’ubicazione, la classe energetica, il prezzo medio delle case vendute in quella specifica zona, con le relative quotazioni di mercato.

Possono essere valutati anche ulteriori elementi specifici e molto utili ad una valutazione dell’immobile: i servizi e i trasporti nelle vicinanze, la presenza di strade e negozi, gli uffici pubblici presenti in zona e le condizioni generali dell’area.

Non solo agenzie immobiliari ed instant buyer, ci sono anche specifici software a pagamento che effettuano valutazioni online.

Generalmente le valutazioni di una casa per essere concrete e credibili devono essere poi ratificate da un professionista che visiona l’appartamento.

Come valutare una casa in affitto


Se vuoi acquistare un appartamento per investimento, potrebbe essere una buona idea acquistare una casa già a reddito.

In genere l’acquisto di una casa già affittata permette di avere un ritorno sull’investimento maggiore grazie al fatto che non hai tempi di ristrutturazione e non devi impegnarti a trovare l’inquilino.

Di solito gli appartamenti già affittati, vengono valutati meno in caso di vendita con alcuni parametri ben determinati, ecco come valutare una casa in affitto:

Stato locativoContrattoCoefficiente di merito
Abitazioni liberenessuno100%
Abitazioni locate a canone liberoquattro+quattro-20%
Abitazioni locate short rentinferiore ad un anno-5%
Tabella coefficienti di merito per una casa in affitto

Questa tabella è data da consuetudini e non è da prendere alla lettera. Spesso il mercato di riferimento è quello che determina o meno il rispetto di questi parametri.

Quanto costa far valutare una casa

come valutare una casa


Oltre che chiederti come valutare casa tua, ti sarai domandato anche quanto costa far valutare una casa. Stabilirlo a priori non è possibile poiché le tariffe dell’agenzia o di un singolo professionista possono variare a seconda di diversi fattori.


La valutazione di un immobile è infatti frutto di calcoli complessi e dalla considerazione di più fattori, alcuni dei quali possono incrementarne o diminuirne il valore.


I costi per la valutazione di un immobile variano a seconda di chi la effettua e delle modalità.


In caso la stima venga effettuata, per l’acquisto o la vendita di una casa, da un’agenzia immobiliare, questa solitamente rientra tra i servizi offerti dall’agenzia per i quali viene richiesta una commissione che, solitamente, è pari al 2/3% del prezzo finale.


Salvo diverse disposizioni inserite nel contratto di compravendita, il pagamento della commissione grava sia sul venditore che sull’acquirente.


Nel caso in cui la valutazione viene effettuata da un tecnico, il costo può variare anche in base alla zona: normalmente le tariffe risultano inferiori al Sud Italia e nei piccoli centri, in cui il mercato immobiliare non sempre è vivace ed è tendenzialmente fermo, rispetto al Nord e nelle grandi città, in cui il mercato è più dinamico.


In generale il costo di una stima varia tra i 300 e i 600 euro, arrivando fino a 1.000 euro se l’immobile è articolato o con caratteristiche particolari.


Il compenso per l’esperto che dovrà effettuare la valutazione potrebbe variare a seconda di vari fattori: nel caso in cui si debbano ad esempio stimare dei danni sull’immobile, la tariffa potrebbe aumentare, vista la complessità del caso.

Come stimare un immobile: strumenti utili

Ecco alcuni indirzzi web che devi assolutamente utilizzare per imparare come valutare una casa, alcuni li hai già visti in questa guida altri ti invito ad aprirli e considerarli come eventuale aiuto.

Ecco un elenco di indirizzi web molto utili per riuscire a valutare una casa:

Agenzia delle Entrate

Portali immobiliari

Conclusioni

Se hai letto questa guida, hai visto che per rispondere alla domanda “come si valuta un appartamento” bisogna toccare differenti temi. Ricordati di partire dal calcolo della superficie commerciale, analizzare il mercato tramite i portali immobiliari e visionare tanti appartamenti.

Solo grazie all’esperienza sul campo la percezione del prezzo sarà precisa e riuscirai così in maniera seria ad imparare a come valutare un appartamento.

Impara bene questa questa guida e diventerai bravo a riconoscere i valroi degli immobili già solo dall’annuncio di vendita; certo non sarai un esperto immobiliare ma riuscirai a fare buona figura con molti professionisti del settore e venditori privati.

Se invece vuoi qualche consiglio per vendere casa ed avere una corretta valutazione, puoi sempre contattarci o scrivere nei commenti.

Miglior agenzia immobiliare: impara a riconoscere l’agenzia giusta per vendere casa

0

Se hai deciso di vendere casa è probabile che ti rivolgerai ad un’ agenzia immobiliare per farlo. Ma come segliere la miglior agenzia immobiliare?

Trovare l’agenzia immobiliare adatta alle tue esigenze dovrebbe essere facile ma non è così. Devi sapere che ci sono quasi 50.000 agenzie immobiliari in tutta Italia, divise tra franchising, liberi professionisti e marchi indipendenti.

Scegliere la migliore agenzia può diventare un’impresa difficile, a volte i servizi sembrano un pò tutti uguali e spesso la professionalità non è sempre all’altezza delle aspettative.

Tra franchising e marchi indipendenti, la scelta non è semplice. Il mercato  è saturo e gli operatori promettono spesso di essere i migliori agenti immobiliari del mercato, purtroppo spesso è vero il contrario. I servizi sembrano tutti uguali, trovare professionisti seri non è sempre facile e vendere casa è un momento cruciale della tua vita.

Da esperto agente immobiliare che opera dal 2003, ho deciso di scrivere questa guida per te che vuoi vendere casa ed hai le idee confuse su qual’è la migliore agenzia immobiliare a cui rivolgerti.

Inizia subito a leggere questa guida per imparare a riconoscere la migliore agenzia immobiliare 

Agenzie immobiliari e mercato immobiliare

A differenza dei mercati Anglosassoni e del nord Europa, dove l’agenzia immobiliare è utilizzata dalla maggioranza degli utenti, in Italia la percentuale di compravendite con agenti immobiliari si attesta intorno al 50%.

Il mercato delle agenzie immobiliari italiane è composto da una grande maggioranza di marchi indipendenti. I franchising incidono solo per il 10% del volume complessivo.

Qui di seguito trovi qualche dato che ti permette di avere un quadro generale della situazione Italiana delle agenzie immobiliari.

Il gruppo con il maggior numero di agenzie immobiliari per numero di affiliati è Tecnocasa, seguita da Grimaldi e Gabetti, come vedi dai grafici qui sotto sono meno di 5.000 le agenzie immobiliari in franchising.

Qual’è la miglior agenzia immobiliare in Italia?

Non esiste un’agenzia immobiliare in assoluto migliore di un’altra. Esistono tante valide agenzie che possono essere meglio di altre per determinate tipologie di immobili o di modus operandi, questo grazie alla specializzazione di alcuni in determinati settori immobiliari.

Oggi il mercato immobiliare vede la presenza anche delle agenzie immobiliari online, una novità che sfrutta le tecnologie digitali e che sta prendendo sempre più piede.

Migliori agenzie immobiliari, il Franchising

Sicuramente per scegliere le migliori agenzie immobiliari in Italia, i franchising possono dare un’approdo sicuro grazie alla loro diffusione e standardizzazione dei servizi. Anche qui la scelta è vasta, ho raccolto un elenco delle principali agenzie presenti sul territori nazionale con una breve descrizione.

Gabetti

Marchio storico del settore immobiliare Italiano, presenzia il territorio con c.a. 700 agenzie in franchising. Si posiziona verso un target medio alto, focalizzato nella compravendita di immobili ad uso residenziale.

da gabetti.it:

Gabetti.it è il portale del Gruppo Gabetti, leader italiano nell’intermediazione di immobili residenziali e commerciali: un aggregatore degli annunci immobiliari delle oltre 700 agenzie dislocate sul territorio, illustrati da foto e descrizioni dettagliate, per agevolarti nella scelta della tua nuova casa. Potrai salvare la tua ricerca nel tuo MyGabetti e condividerla sui tuoi profili social.

Gabetti.it è il punto di riferimento nel mercato immobiliare italiano per tutti coloro che cercano una soluzione immobiliare di qualsiasi tipo: dall’appartamento alla villa, dall’attico al rustico o il locale commerciale perfetto per la tua attività.

Grazie al nostro gruppo di dipendenti altamente qualificati e una rete di oltre 700 agenzie, Gabetti.it fornisce in modo facile e innovativo soluzioni fatte su misura, sia per il cliente interessato all’acquisto, la vendita o all’affitto di un immobile sia per il professionista del settore che vuole perseguire il proprio sogno di crescita professionale.

www.gabetti.it

Professione casa

Fa parte del gruppo Tree Real Estate insieme a Gabetti e Grimaldi, si propone come l’agenzia immobiliare di quartiere del gruppo.

da professionecasa.it:

Fondata nel 1986, Professionecasa ha accompagnato migliaia di italiani nel loro acquisto più importante, ha visto nascere nuove famiglie ed è cresciuta con loro, anche per questo è molto conosciuta e apprezzata. Oggi è un grande network di agenzie immobiliari, persone che condividono la passione e il desiderio di crescere insieme e raggiungere sempre i propri obiettivi. Proprio come in una grande famiglia.

www.professionecasa.it

Grimaldi

Marchio storico, nasce nel 1979 percepito come marchio di fascia medio alta del settore residenziale.

da grimaldifranchising.it:

Fondata nel 1980, dal 2011 fa parte del Gruppo Gabetti – il primo full service provider immobiliare in Italia. Il nostro metodo di lavoro è ispirato dalla centralità dei nostri clienti. Siamo convinti che ascoltare e comprendere le esigenze di chi cerca casa sia il modo migliore per soddisfarlo. Abbiamo scelto di lavorare in modo collaborativo, senza limiti di zone operative: questo ci consente di farti scegliere fra più immobili, nella località da te desiderata, e dedicarci alla gestione di tutte le attività necessarie per una compravendita e un affitto ottimale.

www.grimaldifranchising.it

Tecnocasa

Ideatore del concetto di agenzia immobiliare moderna nei primi anni ’80, è leader di settore con c.a. 2.000 agenzie sul territorio nazionale.

da wikipedia:

L’azienda è stata fondata da Oreste Pasquali alla fine degli anni ’70. Ha costituito una rete di filiali a Milano e provincia per l’intermediazione immobiliare. Nel 1986 ha cambiato il concetto di business e ha affidato la gestione della filiale a partner in franchising locali, che da allora hanno operato con i marchi standard gestiti da Tecnocasa. In qualità di franchisor e brand owner, Tecnocasa è responsabile del coordinamento generale e di tutti i servizi centrali.

www.tecnocasa.it

Frimm

Gruppo che ha fatto della condivisione degli immobili il suo cavallo di battaglia.

da frimm.com:

Frimm S.p.A. è stata fondata nel 2000. In oltre 20 anni di attività si è imposta come uno dei leader del settore immobiliare italiano grazie alla visione del suo presidente, Roberto Barbato, che sin dall’inizio dell’avventura con il brand blu decise – per primo in Italia – di dotare ogni agenzia affiliata al proprio franchising di un MLS (Multiple Listing Service), software per la condivisione immobiliare, già standard operativo negli Stati Uniti ma sconosciuto in Italia.

Oggi, grazie al successo del software MLS Agent RE (sviluppato e gestito internamente) Frimm vanta il secondo network immobiliare in Italia per numero di punti vendita aderenti con più di 1.235 agenzie immobiliari connesse e oltre 2800 agenti immobiliari.
Il Gruppo Frimm gestisce un portafoglio di immobili di circa € 50.000.000, grazie alla divisione Real Estate Investing, comparto destinato alla gestione di grandi operazioni immobiliari.

Frimm S.p.A. sviluppa servizi altamente professionali che fornisce sia alle agenzie immobiliari affiliate al proprio franchising, Frimm Franchisee, sia alle agenzie immobiliari dirette, Frimm Academy.

www.frimm.com/

Re/max

Il gruppo immobiliare in franchising più ampio al mondo, nato negli USA è sbarcato in Italia a fine anni ’90. Il modello fa della collaborazione il proprio valore aggiunto.

da remax.it

Non importa che tipo di immobile tu abbia l’esigenza di vendere: che sia residenziale o commerciale, al mare, in montagna o in città. Noi abbiamo il consulente giusto per te. Siamo oltre 128.000 in tutto il mondo, e siamo pronti a chiudere la tua vendita al miglior prezzo possibile e nel più breve periodo di tempo. 96 clienti su 100 si dichiarano soddisfatti dei servizi offerti da RE/MAX. Mettici alla prova!Devi concludere una vendita. Perché sceglierci?

  1. Perché i nostri consulenti ti supporteranno dall’inizio alla fine della trattativa e anche oltreVedi di più
  2. Perché i nostri consulenti promuoveranno il tuo immobile attraverso un piano di marketing efficace e testato con successoVedi di più
  3. Perché i nostri consulenti conoscono la tua zona e il mercato locale di riferimento come nessun altro!Vedi di più
  4. Oltre 45 anni di esperienza e di eccellenzaVedi di più

www.remax.it

Toscano

Fondata nel 1982 a Roma, si posiziona nel mercato residenziale di fascia medio alta.

www.toscano.it

Tempocasa

Marchio che fa dell’agenzia di quartiere il suo cavallo di battaglia, si posiziona nel mercato residenziale di fascia media.

da tempocasa.it:

Nato nel 1988, oggi il Gruppo è una holding immobiliare leader nel settore. Grazie a professionalità, competenza e formazione costante, nel 2021 il franchising ha sfondato il tetto delle 500 agenzie sul territorio nazionale e una rete di oltre 3.000 collaboratori. Agli uffici azzurri si affiancano quelli in Spagna, nel Regno Unito, a Dubai e Tirana.

Oltre al franchisor, il Gruppo comprende servizi specifici e complementari all’intermediazione della casa. Tra questi in primo piano c’è Più Mutui Casa, la società di mediazione creditizia. Interessata alle trasformazioni del settore e alle necessità dei clienti, Tempocasa non smette di evolvere per migliorarsi giorno dopo giorno.

www.tempocasa.it

Engel&Völkes

Marchio diffuso in tutto il mondo, si posiziona nel mercato residenziale di fascia alta e lusso.

da www.engelvoelkers.com:

Engel & Völkers vanta una storia di lunga data, le cui origini risalgono ad Amburgo, in Germania. Le fondamenta dell’azienda sono state gettate quando Dirk C. Engel fondò Engel & Cie nel dicembre 1977. In qualità di rappresentante esclusivo di una società immobiliare statunitense, Dirk Engel cominciò a vendere immobili a investitori tedeschi direttamente dal centro di Amburgo. Alcuni anni più tardi, Dirk C. Engel e Christian Völkers decisero di aprire insieme un ufficio di servizi immobiliari nei sobborghi di Amburgo. La prima sede era una villa situata sullo storico viale Elbchaussee, la cui facciata si trova nell’odierno logo aziendale. I due fondatori proseguirono con lo sviluppo di un business immobiliare che avrebbe rivoluzionato totalmente questo settore. Con l’introduzione del sistema in franchising, l’implementazione di concetti marketing innovativi e la continua espansione internazionale nei mercati di prima e seconda casa, Engel & Völkers abbandona le pratiche di intermediazione fino a quel momento considerate standard, per diventare un brand nel lusso con un successo internazionale.

Oggi, Engel & Völkers risponde con soluzioni innovative al settore tradizionale del real estate. Grazie ai suoi strumenti digitali e prodotti informatici, l’azienda propone nuovi standard nella realizzazione di soluzioni intelligenti per l’intermediazione immobiliare, e la fornitura di servizi eccellenti relativi a tutti gli aspetti del real estate.

www.engelvoelkers.com

Agenzie immobiliari online

Le nuove agenzie digitali hanno conquistato importanti fette di mercato, una valida alternativa rispetto all’agenzia di quartiere e spesso permettono di risparmiare lato venditore. Capire se oggi sono le migliori agenzie immobiliari del mercato è ancora prematuro, ma possono essere una valida opzione che puoi prendere in considerazione.

Ecco un elenco delle più rappresentative ed affermate sul mercato.

Dove.it

da dove.it:

Dove.it è un’agenzia immobiliare online che mette a disposizione dei suoi clienti i migliori consulenti immobiliari presenti sul territorio italiano. In Dove.it il cliente viene seguito in ogni aspetto: dalla valutazione dell’immobile alla definizione delle tempistiche di vendita, passando per la selezione dei clienti, fino ad arrivare al rogito.

Per Dove.it la trasparenza è un valore importante e per questo forniamo ai nostri clienti tutte le informazioni necessarie a garanzia di un processo chiaro, sia in fase di vendita che di acquisto.

Scopri di più sui nostri team di consulenti immobiliari e inizia a conoscere gli agenti immobiliari di Dove.it che operano nella tua città!

www.dove.it

Rockagent

da rockagent.it:

RockAgent S.p.A. è un’azienda PropTech, che ha portato in Italia il modello di agenzia immobiliare ibrida.

La Società è stata fondata nel 2018 da Daniel Debash per unire la tradizionale esperienza degli agenti immobiliari sul territorio all’efficienza della piattaforma digitale, con l’obiettivo di industrializzare il processo di compravendita immobiliare e guidare gli agenti immobiliari nella transizione digitale.

Nel Giugno 2019 RockAgent ha annunciato un aumento di capitale da 3 milioni di euro per accelerare la crescita del business a livello nazionale.

La Società ha gestito più di 3.500 incarichi di vendita in esclusiva, per un valore di stock immobili di oltre 1 miliardo di euro. Con un team di oltre 100 persone RockAgent è attiva a Roma, Milano, Torino, Padova, Pavia Genova, Firenze, Catanzaro e Catania.

www.rockagent.it

Homepal

da Homepal.it

Il primo sito per comprare, vendere
e affittare casa con pieno supporto
di un’agenzia immobiliare,
a costi contenuti. Dopo aver visto la casa con il proprietario, il team dell’agenzia immobiliare Homepal RE ti aiuterà a gestire l’offerta.

www.homepal.it

Gromia

da gromia.com

Gromia è l’evoluzione delle vecchie agenzie immobiliari, una nuova piattaforma digitale che aiuta i proprietari
a vendere alle migliori condizioni di mercato, con notevole risparmio di costi e di tempo.

www.gromia.com

Come scegliere la miglior agenzia immobiliare

migliore agenzia immobiliare

Opero dal 2003 nel settore della mediazione immobiliare, ho avuto a che fare con centinaia di colleghi, collaborato con molteplici marchi ed aperto diverse agenzie immobiliari. Negli anni ho conseguito un importante esperienza che voglio mettere a tua disposizione per la scelta della migliore agenzia immobiliare.

Per una persona al di fuori del settore immobiliare tutte le agenzie possono sembrare uguali, spesso pregiudizi ed appeal del marchio determinano la scelta. Con questa guida ti aiuto a come riconoscere i fattori chiave che determinano la scelta tra un’agenzia immobiliare professionale ed una non professionale. Segui questi consigli per scegliere la migliore agenzia immobiliare per la tua casa.

Il personale, cosa sapere

Purtroppo capita di frequente di incontrare agenzie immobiliari composte da personale poco esperto o poco professionale.

Gioventù e professionalità possono andare di pari passo se supportate da un’organico ben strutturato ed efficiente, cosa non sempre facile da trovare.

Le migliori agenzie immobiliari si riconoscono dalla composizione del proprio staff, un giusto mix tra passione, entusiasmo e professionalità, uno staff giovane dovrebbe essere affiancato da persone esperte per gestire le criticità ed imprevisti della compravendita.

Viceversa trovare un personale troppo maturo potrebbe essere indice di rilassatezza e poca sana aggressività commerciale in trattativa.

Per trovare qual è la migliore agenzia immobiliare, pesa bene la professionalità e l’attitudine dell’agente a cui vuoi affidare la vendita della tua casa.

Vai oltre il marchio

L’uomo da sempre subisce la forza del marchio o del “brand” come dicono quelli bravi.

Il marchio è qualcosa che tranquillizza il cliente che tramite il marketing è influenzato a scegliere un prodotto piuttosto che un altro.

Decidere di affidarsi ad un marchio perché visto per anni in TV, piuttosto che averne ricevuto volantini o riviste può non essere sufficiente per individuare la miglior agenzia immobiliare.

Non fermarti al marketing, vendere casa è un passo importante, valuta sempre prima la professionalità delle persone. Entra in agenzia a conoscere lo staff, pesa sempre la professionalità del tuo agente immobiliare a prescindere dal nome che ha sull’insegna.

Ricordati che esistono egregi agenti immobiliari sia in agenzie “anonime”  come in agenzie in franchising, sta a te trovarli ed evitare quelli meno capaci.

Guarda le recensioni online

migliore agenzia immobiliare

Ancora non siamo ai livelli del food, ma anche per scegliere la migliore agenzia immobiliare il web ti può essere molto utile.

Prova a controllare se in rete trovi recensioni delle agenzie che vuoi contattare ma tienile in considerazione fino ad un certo punto, usale come spunto per capire quali domande porre in sede di appuntamento.

Le recensioni le puoi trovare direttamente sui social dell’agenzia oppure, su google o su trustpilot.

Prova a cercare il nome del professionista per trovare eventuali notizie in rete o sui social, usa linkedin per visionare le sue esperienze professionali.

Controlla l’abilitazione alla professione

L’iscrizione all’albo è indispensabile all’agente immobiliare per poter professare e chiedere la provvigione al cliente, è il frutto di studio ed il superamento di un esame.

Non ti nascondo che è impensabile pretendere che  all’interno dell’agenzia a cui vuoi affidare mandato tutto il personale abbia il patentino d’agente, ma è importante sapere che è indispensabile per poter esercitare l’attività di agenzia, inoltre ti tutela verso eventuali mancanze dell’agente stesso che per legge deve stipulare un’assicurazione R.C. professionale.

Accertati quindi che almeno il responsabile dell’agenzia e comunque chi segue attivamente la trattativa della tua casa abbia l’abilitazione al ruolo.

Per fare questo ti consiglio di cliccare su registro imprese ed inserire i dati dell’agente immobiliare che vuoi verificare.

Non fermarti alla valutazione dell’immobile

Spesso i clienti pensano che la migliore agenzia immobiliare per vendere casa è quella che valuta di più l’immobile.

Non fare questo errore, anzi ti dico che le agenzie immobiliari da evitare sono di solito quelle che sparano i prezzi alti, lo fanno giusto per buttare fumo negli occhi del venditore e prendere così l’incarico di vendita.

In questo caso è bene che ti informi prima in maniera autonoma, non dar troppo peso alle voci del vicinato sono spesso fuorvianti, la zia del vicino che ha venduto al doppio degli altri esiste da sempre e sempre esisterà, peccato che nessuno l’abbia mai conosciuta.

Prenditi 20 minuti e comincia a fare una selezione di immobili in vendita nella tua zona di residenza, apri immobiliare.it ad esempio, seleziona gli appartamenti in vendita per mq e numero di locali simili al tuo, in un raggio di 250m ed incomincia a prendere nota dei prezzi.

Ovviamente i prezzi di vendita non saranno mai quelle di realizzo, tienine conto!

Ottieni una media al mq e tienitela lì, poi se vuoi puoi anche andare sul sito delle agenzie delle entrate e curiosare i valore al mq medi della tua zona.

Anche se non sei in grado di dare un valore preciso e concreto alla tua casa, in questo modo parti da una base su cui pesare la scelta della migliore agenzia immobiliare a cui affidarti tenendo anche conto dell’approcio nella valutazione della casa.

Studia i suoi annunci immobiliari

migliore agenzia immobiliare

Oggi avere degli annunci immobiliari ben fatti è fondamentale dato che l’acquirente della tua casa lo trovi on-line. Prima di scegliere l’agenzia immobiliare giusta, controlla la qualità delle foto degli immobili, evita chi non utilizza un fotografo o comunque usa ancora il telefonino per pubblicizzare gli appartamenti.

Controlla il portfolio degli immobili, la tipologia di prodotto che vendono di più e verifica che sia in linea con la tipologia che vuoi vendere.

Se hai un appartamento di pregio cerca agenzie che vendono immobili signorili e viceversa, la specializzazione e l’abitudine al prodotto è una parte importante del processo di vendita.

Le qualità che deve avere un buon agente immobiliare

Chi deve vendere la tua casa deve avere importanti caratteristiche, non pensare che ogni agente vale l’altro potresti incorrere in spiacevoli sorprese. Ecco le principali caratteristche tecniche e soft del tuo professionista.

Abilitazione al ruolo

Un professionista deve essere iscritto al registro delle imprese come mediatore, altrimenti non può chiedere la provvigione ed esercitare la professione.

Pazienza

Per un bravo mediatore la pazienza è una grande virtù. Evita professionisti scontrosi ed impazienti, potrebbero far saltare delicate trattative.

Empatia

L’empatia è la prima caratterstica di un bravo mediatore, la capacità di entrare in contatto con il proprio interlocutore, capirne i bisogni e creare fiducia.

Determinazione

Importantissima per chiudere le trattative, un agente immobiliare determinato porterà a casa la migliore offerta per il tuo appartamento.

Trasparenza

Avere fiducia del tuo professionista è fondamentale, evita persone che non ti spiegano in maniera chiara eventuali passaggi operativi e contrattuali.

Capacità dialettica

Un buon venditore che non sa parlare bene non è un buon venditore.

Conoscenza delle norme

Affidati ad un professionista aggiornato e competente, in questo modo sari tutelato nella vendita e nella stesura dei contratti.

Conclusioni

Com hai visto le agenzie immobiliari potrebbero sembrare tutte uguali ma non lo sono, utilizza i parametri indicati in questa guida e vedrai che riconoscere la miglior agenzia immobiliare per la tua casa sarà un gioco da ragazzi.

Cerca prima di tutto di conoscere l’agenzia immobiliare che vuoi contattare on-line, studia il suo sito, come pubblicizza gli immobili e che tipo di immobili vende. Controlla le recensioni, osserva i profili linkedin dei suoi collaboratori e verifica che i responsabili siano iscritti alla camera di commercio come mediatori.

Vendere casa da privato: 9 consigli per vendere casa tra privati senza pensieri

0

Se vendi casa da privato o hai intenzione di vendere casa privatamente nei prossimi mesi, qui puoi trovare informazioni molto utili a non commettere errori che possono compromettere la vendita della tua casa.

Vendere casa da privato può dare grande soddisfazione ma può anche celare insidie e problematiche che potrebbero farti perdere soldi e tempo.

Se non hai esperienza nel settore immobiliare, riuscire a vendere la tua casa da privato, bene ed in tutta sicurezza può essere più complicato del previsto.

Oggi i documenti necessari e le attenzioni contrattuali sono molto maggiori rispetto al passato, se non sei ben informato potresti trovarti in situazioni spiacevoli e dover ricorrere alle vie legali per uscirne.

Allo stesso tempo il vantaggio di risparmiare migliaia di Euro dell’agenzia immobiliare e seguire direttamente la trattativa, se ben usati ti possono dare un grande vantaggio economico oltre che soddisfazione personale.

Le criticità di una trattativa di solito vengono gestiti da un professionista del settore , ma puoi imparare a come gestire la vendita della tua casa con questa guida per imparare bene tutti i passaggi necessari a vendere case tra privati.

come vendere casa da privato

Sono un mediatore immobiliare dal 2003, ho deciso di scrivere questa pratica guida per te che vuoi condurre la tua prima vendita di casa da privato ma con tutte le sicurezze di un professionista.

Se segui con attenzione i consigli per vendere casa di questo articolo, con solo 9 passaggi imparerai tutto quello che è necessario per vendere casa da privato come e meglio di un’agenzia immobiliare, riuscendo così a risparmiare diverse migliaia di Euro.

Prima di vendere casa privatamente segui bene tutti i punti che ho scritto, sono dettatti da anni di esperienza e centinaia di trattative concluse positivamente, non avere fretta e vedrai che sarai ripagato.

Inizia pure a leggere ed impara a come vendere casa da privati.

I documenti per vendere casa da privato

I documenti per vendere casa da privato non sono diversi dai documenti che deve verificare una qualsiasi agenzia immobiliare per la vendita della tua casa.

La differenza è che la responsabilità è tutta dalla tua parte in quanto venditore, segui attentamente quali documenti reperire ed eviterai di trovarti in problematiche burocratiche o contrattuali. Ricordati che nelle vendite immobiliari tra privati non hai nessuno a cui chiedere consiglio ed è molto importante evitare in maniera preventiva qualsiasi tipo di problema.

Quando si tratta di vendere casa, spesso i documenti di un immobile sono trattati con superficialità da parte del venditore ma sono la cosa a cui devi invece tenere maggior attenzione sopratutto quando decidi di vendere casa privatamente.

Avere i documenti in regola è partire con una marcia in più, puoi osì accettare a cuor leggero ed in tutta sicurezza eventuali offerte con tempi di Rogito veloci, permettere l’ esito positivo di eventuali  perizie di mutuo  del tuo acquirente, ma soprattutto ti evita di trovarti in qualche guaio davanti al notaio. Ecco allora i documenti più importanti per vendere casa privatamente:

Titolo di provenienza

Tra i documenti per vendere casa da privato questo è sicuramente il più importante, è come il libretto per la tua auto. E’ il titolo che attesta la proprietà della tua casa, (Rogito, donazione…), in caso di eredità serve la successione ed i titoli di provenienza con i quali chi è deceduto ha acquisito l’immobile.

Scheda catastale

La piantina del tuo appartamento è indispensabile, se non la trovi nel titolo di provenienza non ti preoccupare, fatti aiutare da un tecnico o vai pure all’ufficio catasto della tua zona e gratuitamente riceverai una copia in scala.

Conformità dello stato dei luoghi

Per vendere appartamento da privato senza problemi, una delle cose principali a cui devi fare attenzione è verificare la scheda catastale corrisponda allo stato dei luoghi della tua casa.

Visura catastale e storica

La visura catastale e la visura catastale storica sono due facce della stessa medaglia, la prima è la fotografia attuale del tuo immobile, ci trovi i dati catastali ed anagrafici degli intestatari. Se hai deciso di vendere casa è sicuramente importante imparare a come leggere una visura catastale per evitare brutte sorprese.

Quando vai all’ufficio catasto a recuperarla o compri la visura catastale online , recupera anche la visura catastale storica; grazie a questa puoi verificare la correttezza dei dati catastali, dell’intestazione e della presenza di eventuali pratiche edilizie (Condoni, DIA etc…).

Se nella visura catastale storica ti rendi conto della presenza di queste pratiche, verifica di avere tutta la documentazione altrimenti chiedi aiuto ad un tecnico di fiducia.

Agibilità

Nella vendita immobili tra privati spesso ci si perde nei dettagli, devi fare attenzione a verificare la data della licenza edilizia della tua casa.

Per far questo basta leggere il Rogito o controllare la visura storica. Se l’immobile dove abiti è stato edificato dopo 1 settembre del 1967, recati all’ufficio comunale di riferimento e richiedi l’attestato di agibilità, ti conviene muoverti subito perché nelle grandi città i tempi purtroppo possono arrivare a qualche mese.

Se la licenza edilizia è anteriore alla data di cui sopra non hai problemi e puoi procedere senza recuperare il documento di agibilità.

A.P.E.

L’Attestato di Prestazione Energetica è obbligatorio sia nella vendita case tra privati che con agenzia. Devi provvedere prima di pubblicare l’annuncio di vendita o puoi incorrere in salate multe, dura 10 anni e deve essere consegnato al Rogito Notarile.

Consuntivo condominiale

Le spese condominiali sono un fattore importante per chi acquista casa, controlla l’importo esatto delle spese del tuo ultimo anno, comunicale a chi visiona il tuo appartamento senza problemi.

Ultimo verbale di assemblea

Per legge chi vende casa, fino al Rogito Notarile, è obbligato per eventuali spese straordinarie deliberate, controlla eventuali delibere ed aggiorna l’acquirente in caso di interesse, tieni conto di questo per eventuali sconti in trattativa.

Certificazione impianti

Prima di mettere in vendita la tua casa devi sapere se i tuoi impianti sono a norma oppure no. Se vendi l’immobile come ristrutturato devi allora fornire la certificazione degli impianti all’acquirente della casa, se non la trovi o non ce l’hai chiama un tecnico per farti fornire una nuova certificazione.

Questo solo nel caso vendi casa ristrutturata, se invece l’immobile è da ristrutturare comunica al cleinte che gli impianti non sono a norma senza problemi.

Predisporre la casa per la vendita

Se vuoi imparare a come vendere casa subito, devi leggere con attenzione questo paragrafo. La presentazione della tua casa è una delle leve principali per riuscire a vendere un appartamento privatamente.

Spesso i venditori di casa hanno come principale pensiero “devo vendere casa velocemente” ma non sanno come mettere in atto la strategia per arrivare a questo obiettivo.

Ecco alcuni accorgimenti per riuscire a vendere la tua casa in maniera veloce meglio di un agenzia immobiliare.

Home decluttering

Hai presente il detto “la prima impressione è quella che conta?”, mai frase fu più azzeccata, il tuo obiettivo primario per vendere casa è far sentire subito a suo agio l’acquirente. Per riuscire in questa impresa devi levare tutto il superfluo ed personale dagli ambienti della tua casa, rendi liberi gli ambienti, togli souvenir di viaggi, quadri di famiglia, insomma cerca di levare quanto possibile per rendere l’ambiente “neutro” agli occhi del tuo cliente.

Home staging

Se la tua casa è da rinnovare o se l’appartamento è vuoto potresti rivolgerti ad un HOME STAGER. Questa figura professionale ti aiuterà a rendere più accattivanti ed alla moda gli ambienti, riuscendo a vendere prima e meglio la tua casa.

Altrimenti puoi divertiti con qualche semplice ritocco, cambio di lampadari e rendere gli ambienti più intimi per rendere più accogliente la tua casa.

Determina il miglior prezzo di vendita

Il prezzo è uno dei fattori principali di una buona strategia di vendita della tua casa, spesso nelle vendite immobiliari tra privati si vedono annunci con prezzi sballati o addirittura troppo bassi. Segui questi consigli passo passo per non sbagliare il prezzo di vendita del tuo appartamento.

inizia dai portali immobiliari

Per vendere casa da privato velocemente devi agire come un vero professionista, anzi meglio, prima di mettere in vendita la casa o chiamare le agenzie immobiliari prenditi un paio d’ore del tuo tempo, fai un controllo sui migliori siti per vendere casa, circoscrivi la ricerca alla tua zona. Studia come vengono proposti gli appartamenti, foto, descrizione, piantine, ti accorgerai che si può fare sicuramente meglio.

Calcola i metri quadri commerciali

Armati di squadra e matita e prendi le misure della tua piantina ma prima verifica che sia in scala, calcola la superficie commerciale ed esponi i mq corretti nell’annuncio. Se la piantina non è in scala puoi sempre armarti di metro e prendere le misure reali delle varie stanze.

Ricordati di non barare o ti ritroverai persone che hanno aspettative di case più grande con perdita di tempo tua e loro.

Ora scegli il prezzo di vendita

Questo passaggio è fondamentale per riuscire a vendere casa privatamente nel migliore dei modi. Spesso ci sono case in vendita con prezzi folli che rimangono invendute per mesi se non anni, e spesso sono proprio di privati che tentano la fortuna con un semplice annuncio ed un prezzo senza ragione.

Se vuoi evitare di rimanere mesi e mesi con la tua casa invenduta chiama un paio di professionisti per farti valutare l’appartamento, ma non fermarti a questo, esegui una piccola ricerca di mercato nella tua zona e controlla almeno 10 appartamenti in vendita simili al tuo per zona e dimensioni e fai una semplice comparazione di prezzo rispetto al metro quadrato.

Prendi nota del valore medio, dai un’occhiata alla banca dati delle quotazioni immobiliari del sito dell’agenzia delle entrate, verifica i valori al metro quadrato della tua zona.

 Potresti anche usare dei software per valutare il tuo appartamento ma non lasciare la valutazione ad un singolo canale, usa sempre più fonti.

A questo punto ragiona su un valore medio ed applica un prezzo maggiore del 10/15% per lasciare un margine ragionevole di sconto in trattativa.

Pubblicizzare l’offerta di vendita

Un tempo il miglior modo per un privato di  vendere casa era posizionare un bel cartello vendesi davanti al portone di casa.

Le telefonate arrivavano e gli appuntamenti di vendita pure….ma oggi è ancora un buon metodo?

Sicuramente il cartello è un buon alleato ma il vero canale di vendita è sicuramente internet; pubblicizza la tua casa sui migliori siti per vendere casa privatamente, quali?

I Top 3 siti per vendere casa in Italia sono:

  • Casa.it
  • immobiliare.it
  • idealista

Non rinunciare a pubblicare la tua casa in vendita su uno di questi portali, potresti perdere un acquirente!

Annuncio immobiliare di vendita

Scrivi un annuncio immobiliare non troppo lungo, chiaro e persuasivo, parti dalle aspettative dell’acquirente tipo della tua casa e cerca di impostare l’annuncio sui suoi bisogni.

Planimetria casa

Se vuoi vendere casa da privato velocemente devi essere un passo davanti ai tuoi competitors. Chi sono i tuoi competitors? Tutti gli altri appartamenti in vendita della tua zona!

Ecco perchè devi rendere unica la tua casa e presentarla nel migliore dei modi. Quando metti in vendita la tua casa online, non caricare la foto della piantina catastale, magari pure illeggibile,  fai predisporre dal tuo tecnico o da un grafico  la piantina del tuo appartamento magari a colori, con gli arredi e gli ambienti ben visibili, il successo è assicurato.

Fotografie professionali

Non mi dire che stai pensando di vendere casa da privato con delle semplici foto fatte con il cellulare? Oggi più che mai la tua vetrina è internet e le foto sono il biglietto da visita della tua casa.

Rivolgiti ad un esperto del settore e vedrai che riceverai molti più appuntamenti e venderai in minor tempo la tua casa.

Virtual tour

Oggi la possibilità del digitale ti permette di effettuare virtual tour per la vendita della tua casa. Contatta un professionista abilitato e gestisci i tuoi primi appuntamenti da remoto, risparmierai tempo e potrai vendere in sicurezza Covid-19 e di privacy la tua casa.

Utilizza i social e la potenza di internet

Gli annunci immobiliari sul portale sono il piatto forte per vendere il tuo appartamento su internet, ma oggi puoi fare di più e non poco.

Sfrutta al massimo la visibilità dei social, pubblicizza la tua casa nei gruppi Facebook di vendita tra privati della tua zona di residenza o se sei pratico crea una pagina Facebook del tuo appartamento e magari un bel sito internet, vedrai che effetto e che riscontro!

Come gestire i compratori

Fai sentire il cliente a suo agio durante gli appuntamenti

Hai fatto tutto come si deve, hai tutti i documenti necessari, hai delle belle foto ed una piantina chiara ed accattivante, la casa è sistemata a dovere per far sentire a suo agio il tuo acquirente, ora devi solo  tirar fuori il venditore che c’è in te!

 Ma attenzione ci sono alcuni accorgimenti da seguire.

Chiedi i dati personali dei visitatori

Quando ti esponi sul mercato non puoi sapere chi ti entra in casa, chiedi sempre nome, cognome, e-mail e cellulare della persona che viene a visitare la tua casa, leva oggetti di valore alla vista e non far vedere eventuali cassette di sicurezza o centraline di allarme, soprattutto alla prima visita, la sicurezza prima di tutto.

L’arte di vendere la casa

Le tecniche spicciole di venditore della domenica sono ormai superate e ben presto stancano i potenziali acquirenti della tua casa. Il consiglio per vendere casa privatamente al meglio è di essere il più naturale possibile ma con qualche malizia, devi pure sempre vendere casa!

Prima di iniziare l’appuntamento pensa ai punti di forza della tua casa ma non esagerare, sorvola sui difetti e cerca di minimizzarli ma non nasconderli se richiesti dal cliente.

Non spingere troppo la mano se vedi il cliente che ha bisogno di tempo per ragionare sulla tua casa, poni qualche domanda iniziale per capire che persona hai davanti,  le esigenze del nucleo familiare, quante persone sono, in che zona lavorano, sfrutta le informazioni per ritagliare su misura la descrizione della tua casa. Non dimenticarti dei servizi della zona.

Quanti appuntamenti per trovare il miglior l’acquirente

Non esiste una ricetta esatta, in alcune città se il prezzo è centrato e l’appartamento richiesto è possibile arrivare a vendere in pochissimi appuntamenti, se invece il prezzo è troppo alto e la zona poco richiesta potrebbero volerci decine e decine di visite.

Il consiglio per vendere da privato la tua casa è di monitorare l’andamento delle telefonate e delle visite, ogni 10 appuntamenti ragiona sui feed-back dei clienti, erano in target con la tua casa? Si lamentavano che era troppo cara? O che la casa era troppo piccola? Rifletti su questi elementi e riposiziona il tuo annuncio se necessario.

Chiusura della trattativa ed atto di vendita

Quanto sconto per vendere casa privatamente al miglior prezzo

Se hai seguito i consigli di questo articolo, hai probabilmente messo in vendita la tua casa ad un 10/15% in più del valore di mercato, questo è un margine di sconto frequente nel mercato immobiliare anche se non è una regola assoluta.

In una compravendita appartamenti tra privati così come con agenzia, ogni appartamento ha la sua storia ed ogni città il suo mercato con le proprie dinamiche,  sta alla tua sensibilità rispetto al mercato in cui stai vendendo gestire il margine di sconto.

E’ ovvio che se la casa che vendi ha una domanda bassa, quindi poche richieste o hai un prezzo troppo alto oppure il mercato locale è depresso. In ogni caso scendere di prezzo è spesso l’unica arma a tua disposizione in questi casi.

Riconosci una buona offerta quando ce l’hai davanti

Come vendere casa privatamente

E’ arrivata un’offerta per la tua casa, evviva! Ma come sapere se è una buona offerta? Vediamo di fare chiarezza.

Per essere una buona offerta dobbiamo partire dal prezzo, se rispecchia il valore medio delle valutazioni effettuate sulla tua casa è già un buon inizio ma non basta.

Chi vuol comprare la tua casa deve fare muto? E’ finanziabile? Il rischio di aspettare acquirenti che devono fare mutuo e perdere tempo senza risultati è alto.

In caso di questa tipologia di offerta informati sui redditi dell’acquirente. Il consiglio è di effettuare un incontro congiunto con un Broker Mutui per valutare la fattibilità del mutuo e decidere se vale la pena o meno aspettare questa tipologia di acquirente.

Acconto acquisto casa, quando l’importo è giusto

La consuetudine nel mercato immobiliare è il famoso 10/20% di acconto prima del Rogito, ma è attuale questa somma? Dipende. Oggi puoi trovarti ad acquirenti che possono fare fino al 90% del muto e vincolare la loro offerta all’ottenimento del mutuo, oppure potresti avere la fortuna di avere offerte da persone che hanno disponibilità liquida ed a quel punto l’acconto non è un problema.

Il consiglio è di non essere rigido e di valutare le offerte nel loro insieme, prezzo, acconto, tempi di Rogito e finanziabilità.

Quando andare al Rogito Notarile

Sei tu che vendi casa e sei tu che detti i tempi di consegna dell’appartamento e del Rogito, devi avere ben chiara questa tempistica prima di mettere sul mercato la tua casa in modo da essere da subito chiaro e trasparente verso i tuoi acquirenti.

 Questa è una fase delicata soprattutto se stai vendendo per acquistare un nuovo appartamento. In questo caso il consiglio è di aspettare almeno sei mesi prima di arrivare al Rogito Notarile a partire dalla consegna della caparra nelle tue mani.

Ricordati di anticipare esattamente lo stesso importo che hai ricevuto dal tuo acquirente come anticipo, così in caso di imprevisti come ritiro del compratore non perderai somme superiori a quanto versato.

preliminare di compravendita immobiliare tra privati

Il preliminare di compravendita, volgarmente chiamato compromesso, è la promessa di acquisto e vendita che scambiano reciprocamente venditore ed acquirente. E’ consuetudine imputare a titolo di caparra confirmatoria tutte le somme ricevute prima del Rogito Notarile.

E’ opportuno predisporre un’eventuale penale giornaliera in caso di ritardo di uno dei contraenti rispetto al termine del Rogito in modo di dissuadere eventuali ritardi.

Il compromesso deve avere già al suo interno tutti i termini essenziali della vendita oltre che citare eventuali accordi specifici, come il lascio della mobilia o certificazione degli impianti se a norma.

Un consiglio è di non fermarti ai fac-simile che trovi on-line, consulta direttamente il notaio o un avvocato specializzato per redigere il contratto, risparmierai su eventuali sorprese al Rogito Notarile.

Ispezioni ipotecarie

Effettua un’ispezione ipotecaria sulla tua casa prima di ricevere somme di denaro, in questo modo verifichi che non via siano in essere pregiudizievoli a tua insaputa. Consegnala a parte acquirente come gesto di trasparenza e fiducia.

Stai attento alle date di consegna e Rogito Notarile

Sei arrivato all’ultimo passo, se hai seguito tutti i consigli su come vendere casa privatamente, non hai nulla da temere, il notaio ha già ricevuto per tempo la documentazione e devi solamente ricordati di portare le chiavi di casa per consegnarle all’acquirente.

E’ buon costume accompagnare l’acquirente dopo il Rogito e mostrargli il posizionamento dei contatori, consegnargli le bollette per la voltura delle utenze insieme alla liberatoria dell’amministratore di condominio dove si attesta l’avvenuto pagamento di tutti gli oneri condominiali.

Arrivato a questo punto se hai seguito passo passo tutti i consigli per vendere casa senza agenzia immobiliare, devi solo andare in banca ed incassare il tuo meritato e sudato assegno circolare, se invece ti è sembrato troppo complicato seguire questa guida per vendere la tua casa prova a contattarci avere una consulenza.

vendere casa tra privati come fare: conclusioni

Spero che questa guida per imparare a vendere casa da privato ti sia stata utile, come hai potuto leggere i contenuti non sono pochi ed alcuni passaggi sono delicati.

Riuscire a portare in porto una compravendita da privato richiede molto lavoro, dalla presentazione dell’appartamento fino alla negoziazione non tutti riescono ad essere in grado di concludere in maniera sicura la vendita della propria casa.

Se ti sembra un’operazione troppo complessa o non hai il tempo di seguire tutto il processo puoi sempre rivolgerti ad un consulente professionale che ti può aiutare a come vendere casa privatamente.

www.immobiliare.it

www.casa.it

www.idealista.it

visura catastale online

ispezioni ipotecarie agenzia delle entrate